HomeSponsoredBitcoin vola e raggiunge il record del 2023

Bitcoin vola e raggiunge il record del 2023

SPONSORED POST*

Bitcoin non ha perso quota ed è riuscito a stabilire il suo nuovo record del 2023, toccando $34.900. Il precedente era stato stabilito lo scorso luglio con $31.804: questo trend al rialzo è condizionato in maniera massiccia dalle varie notizie favorevoli sulla prossima approvazione degli ETF spot su BTC.

Anche i token 2.0, collegati e ispirati a Bitcoin, traggono vantaggio dalla situazione: in particolare la prevendita di Bitcoin Minetrix, un nuovo progetto stake-to-mine, ha superato i $2 milioni, forte della possibilità di rendere il mining di BTC accessibile a tutti.

BTC tocca $34.900, stabilendo il nuovo record del 2023

Negli ultimi giorni Bitcoin ha mostrato la sua tendenza al rialzo sempre più forte: il suo RSI è restato infatti al di sopra dei 50 punti, uscendo del tutto dal trend ribassista. Sforando, inoltre, l’area dei $29.000, ha dato uno sprint al suo tasso di crescita, superando la resistenza dei $31.300.

Questa mattina BTC ha superato i $34.900, stabilendo un nuovo record per il 2023: l’ultimo era stato di $31.804 lo scorso luglio. In questo momento Bitcoin è scambiato a $33.910, con un aumento del 10,30% nelle 24 ore e di quasi il 20% nell’ultima settimana.

Ma quali sono i motivi che spingono BTC sempre più in alto? Di una certa rilevanza è stata, qualche giorno fa, la fake news relativa all’approvazione dell’ETF spot su Bitcoin di BlackRock, subito smentita dalla stessa società, che ha fatto impennare il token.

La smentita non ha però inciso più di tanto su BTC, in quanto la mossa al rialzo è stato un segnale significativo di ciò che accadrà realmente nel momento dell’effettiva approvazione, spingendo gli investitori a concentrarsi su Bitcoin.

Bitcoin appare inoltre come un porto sicuro in un momento in cui la situazione geopolitica non è delle migliori, visto anche il conflitto tra Israele e Palestina, sempre più acceso. I mercati ne vengono influenzati e il settore delle criptovalute appare più stabile, in attesa di decisioni come quella della BCE relativa ai nuovi tassi di interesse. 

La dominanza su tutti di Bitcoin rende palese la ripresa del settore, che appare tutto in forte salita. A trarne vantaggio ci sono anche i progetti basati su BTC, i cosiddetti nuovi “token 2.0”: uno di questi è Bitcoin Minetrix, che ha una particolare rilevanza perché permette di fare cloud mining di BTC tramite lo staking e senza dover depositare denaro.

Bitcoin Minetrix, il progetto stake-to-mine che permette di fare mining di BTC tramite lo staking

La performance al rialzo di BTC influenza anche i progetti che si ispirano a Bitcoin: la prevendita di Bitcoin Minetrix, per esempio, ha superato i 2,1 milioni di dollari, entrando nella seconda di 10 fasi e portando BTCMTX, il suo token nativo, a $0,0112.

Poiché collegato a BTC, il progetto suscita grande interesse negli investitori di ogni genere, anche i piccoli, che possono sperimentare lo stake-to-mine allo scopo di mettere in stake i token, per guadagnare crediti per il mining.

Questi crediti sono token ERC-20 non negoziabili e possono essere sottoposti a burning in cambio di tempo per il mining. Per iniziare, basterà partecipare alla prevendita acquistando un minimo di $10 di BTCMTX.

Bitcoin Minetrix sfrutta il cloud mining e lo rende sicuro da truffe grazie alla verifica di Coinsult; gli utenti inoltre non devono effettuare depositi in denaro perché basterà mettere in stake i token BTCMTX. Un altro vantaggio apportato dal progetto è che gli smart contract gestiscono in autonomia le allocazioni dei token e i pagamenti, lasciando nelle loro mani il controllo dei fondi. 

Chi acquista i token BTCMTX con ETH (ma è possibile usare anche BNB, USDT o una carta bancaria) può inoltre iniziare da subito a fare stake-to-mine: finora sono stati messi in stake oltre 154.000 token, con un APY attuale del 269%.

La roadmap del progetto prevede di far crescere la community, in continua evoluzione su Telegram, e di stabilire delle partnership con influencer del settore che contribuiranno a rendere virale il progetto e a farlo crescere nel tempo. Con l’approvazione degli ETF spot su BTC e l’halving del 2024, BTCMTX potrebbe fare molto più di 10x con il listing.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS