HomeNews dal MondoE-commerce, in Italia vale 54 miliardi di euro e cresce del 13%

E-commerce, in Italia vale 54 miliardi di euro e cresce del 13%

In Italia, 33 milioni di persone sono acquirenti digitali ed entro il 2023 lo shopping online degli italiani crescerà di un altro 13% rispetto all’anno precedente, pari a circa 54 miliardi di euro, secondo i dati dell’Osservatorio eCommerce b2c Netcomm – School of Management del Politecnico di Milano. Crescono sia gli acquisti di prodotti – in particolare abbigliamento, beauty ed informatica – che di servizi, su tutti turismo, trasporti, ticketing per eventi.

L’e-commerce, dunque, anno dopo anno sta spostando la percentuale di consumatori dal mondo retail a vantaggio dell’online, come dimostra anche l’opportunità creata dalla piattaforma Extraconomy, sia marketplace per privati che e-commerce, ideato dall’imprenditore romano Andrea Sabbatini, che nel 2022 insieme ad un gruppo di giovani professionisti, ha voluto rivoluzionare il mercato digitale italiano, con idee altamente innovative volte a soddisfare le esigenze di un numero sempre più crescente di internauti ma con l’obiettivo di sostenere famiglie ed imprese italiane, contro l’inflazione ed il caro vita. Una fra queste è che per tutti i prodotti e servizi acquistati su Extraconomy gli utenti ricevano sempre un cashback del 50% in crediti Extracoin, una moneta complementare interna, da riutilizzare per gli acquisti successivi.

Nel 2023, Extraconomy introdurrà per tutti gli utenti anche un portafoglio interno per il pagamento in cryptomoneta EXC, il token Extracoin, che attraverso l’infrastruttura Blockchain garantirà piena sicurezza delle transazioni – compiendo anche un ulteriore salto in avanti nell’usabilità e nei collegamenti con la piattaforma oltre che volgendosi ad un sistema di pagamento sempre più richiesto nel mondo on-line. 

“E’ stato proprio il token Extracoin EXC, nato come strumento di pagamento all’interno di Extraconomy, insieme alla congiuntura economica ed al grande interesse nato intorno al nostro modello di business, a dar vita ad un eco-sistema (sistema economico) cooperativo in grado di contrastare l’inflazione crescente, aprendo nuovi scenari e ampliando di fatto le collaborazioni. Siamo infatti lieti di annunciare, che lo scorso agosto, abbiamo stretto una partnership con Praemia Pay, un mobile wallet per lo sviluppo solidale dell’economia locale e del commercio a livello territoriale, che adotterà il nostro token, Extracoin EXC, da utilizzare in qualsiasi attività economica, per prendere il caffè al bar o per fare la spesa al supermercato, e che permetterà di ricevere un cashback sugli acquisti quotidiani propri e della comunità”, 

spiega Andrea Sabbatini.

Il sistema di cashback così raddoppia la sua convenienza: sia per chi decide di fare acquisti on-line con Extraconomy, che in attività fisiche attraverso Praemia Pay. 

“Se si spendono 100 euro in moneta fisica su Extraconomy si riceve il 50% di credito interno, quindi 50 euro da spendere sul portale, che nel tempo, tramite il programma fedeltà si potranno convertire, sia in moneta fisica che in token EXC – sottolinea il founder Andrea Sabbatini – mentre attraverso la formula del mobile wallet di Preamia Pay si riceveranno dei cashback giornalieri per ogni acquisto esterno alla piattaforma, cioè anche in negozi fisici. Se si paga in euro si ricevono euro, se si paga in token ricevi token, un importo che però, potrà essere usato sia su Extraconomy che con Praemia Pay”.

L’obiettivo degli imprenditori di Extraconomy è sempre stato quello di offrire un beneficio economico al consumatore ed alle aziende, e con questa collaborazione con Praemia Pay, aumenteranno i vantaggi economici sia all’interno della piattaforma, che nel quotidiano, senza modificare le abitudini, semplicemente facendo la spesa per casa. Si avrà così un ritorno economico continuo, quindi un maggiore potere di acquisto, da spendere come si desidera.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS