HomeCriptovaluteProteggere il futuro del mondo crypto: Cosmos Hub promuove la riduzione dell'inflazione...

Proteggere il futuro del mondo crypto: Cosmos Hub promuove la riduzione dell’inflazione ATOM per una maggiore stabilità

Con una mossa decisiva, l’organo direttivo di Cosmos Hub ha approvato la proposta di ridurre il tasso di inflazione massimo del suo crypto  token nativo, ATOM, dal 14% al 10%. 

Questo adeguamento strategico mira a rafforzare le misure di sicurezza, promuovendo al contempo un ambiente favorevole alla redditività sostenuta dei validatori.

Cosmos Hub approva la riduzione dell’inflazione del crypto token ATOM per una maggiore sicurezza

L’organo direttivo di Cosmos Hub ha dato il via libera a una proposta fondamentale che mira a ridurre il tasso di inflazione massimo del suo token nativo, ATOM

La proposta, nonostante un processo di votazione controverso, ha ottenuto l’approvazione con il 41,1% dei voti a favore e il 38,5% contro.

La modifica approvata prevede una riduzione del tasso di inflazione massimo di ATOM dal 14% a un più conservativo 10%. Questo adeguamento, come indicato nella proposta, ridurrà di conseguenza il rendimento annualizzato di ATOM da circa il 19% al 13,4%. 

ATOM svolge un ruolo multiforme all’interno dell’ecosistema di Cosmos Hub, comprendendo le commissioni di staking, di governance e di transazione.

I proponenti della proposta sostengono che l’elevato tasso di inflazione prevalente di ATOM ha portato a una spesa eccessiva e ingiustificata per le misure di sicurezza all’interno di Cosmos Hub. 

Sostengono che un tasso di inflazione più moderato, pari al 10%, sia sufficiente per garantire una sicurezza solida, consentendo al contempo ai validatori di raggiungere il pareggio o la redditività.

In particolare, la proposta ha subito un’inaspettata svolta, evitando per poco di fallire grazie a un’ondata di voti dell’ultimo minuto, unita ad alcune inversioni di rotta da parte dei validatori, che hanno fatto pendere l’ago della bilancia a suo favore. 

Sostegno e opposizione alla proposta di Cosmos

Zero Knowledge Validator, l’entità con il sostegno più sostanziale alla proposta, ha articolato la sua posizione su X, sottolineando che un’inflazione a due cifre è eccessiva per la sicurezza e mina il valore a lungo termine di ATOM. 

Inoltre, ha affermato che tale pressione inflazionistica ostacola l’adozione di ATOM nella finanza decentralizzata (DeFi) e in altri settori all’interno della Zona economica dell’atomo.

Al contrario, una notevole opposizione alla proposta è arrivata da AllNodes, un validatore, che ha espresso il timore che la riduzione possa colpire in modo sproporzionato i validatori più piccoli. 

In un post su X, AllNodes ha criticato la proposta come brusca, poco lungimirante e non adeguatamente studiata, in quanto potenzialmente in grado di causare interruzioni per la vendita al dettaglio e le imprese impegnate nella costruzione, nel commercio e nella convalida di ATOM.

Sulla scia del recente aggiornamento di Cosmos Hub, uno sviluppo degno di nota è l’introduzione di un modulo per la raccolta di liquidità, che segna un significativo passo avanti nel miglioramento dell’utilità e della flessibilità del token ATOM all’interno della rete Cosmos

Questo modulo consente agli utenti di aggirare il periodo di non vincolo di 21 giorni precedentemente imposto per lo staking dei fondi ATOM.

Prima di questo aggiornamento, i titolari di ATOM si trovavano di fronte a una limitazione cruciale, con un periodo di blocco obbligatorio di 21 giorni per i loro fondi dopo il processo di svincolo. 

Questo vincolo temporale limitava il movimento dei fondi, incidendo sulla liquidità e sulla reattività di ATOM all’interno del più ampio ecosistema Cosmos.

Le migliorie apportate dall’aggiornamento Cosmos Hub verso il crypto token ATOM 

Il modulo di staking liquido risolve questo problema consentendo di utilizzare prontamente ATOM staked all’interno del panorama della finanza decentralizzata (DeFi) di Cosmos senza compromettere i rendimenti dello staking. 

Questo progresso non solo semplifica l’esperienza dell’utente, ma si allinea anche alla tendenza più ampia del settore di promuovere la liquidità e l’accessibilità dei meccanismi di staking.

La riduzione del tasso massimo di inflazione dal 14% al 10%, sancita dalla recente proposta, è inestricabilmente legata agli sforzi in corso per ottimizzare le dinamiche economiche di Cosmos Hub. 

I sostenitori di questo aggiustamento sostengono che esso rappresenta un equilibrio tra il mantenimento di solide misure di sicurezza e la promozione di un ambiente favorevole ai validatori per sostenere la redditività. Limitando l’inflazione, Cosmos Hub mira a ridurre la spesa eccessiva per la sicurezza senza compromettere gli incentivi per i validatori.

L’approvazione della proposta da parte di Zero Knowledge Validator, che sottolinea l’inutilità di un’inflazione a due cifre per la sicurezza, è in linea con il discorso più ampio della comunità blockchain. 

L’affermazione che tale pressione inflazionistica mina il valore a lungo termine di ATOM e ne inibisce l’adozione nella DeFi e in altri settori all’interno della Zona economica dell’atomo riflette una prospettiva strategica allineata alla maturazione degli ecosistemi blockchain.

Al contrario, il dissenso di AllNodes sottolinea le sfide sfumate associate a qualsiasi adeguamento dei tassi di inflazione. 

Le loro preoccupazioni per i potenziali impatti negativi sui validatori più piccoli evidenziano l’importanza di un approccio attento e ben studiato ai cambiamenti che possono avere conseguenze di vasta portata all’interno della rete.

Conclusioni

Mentre Cosmos Hub continua a evolversi, con decisioni di governance e aggiornamenti tecnici che ne modellano la traiettoria, la recente approvazione della proposta di riduzione dell’inflazione si distingue come un momento cruciale. 

Essa dimostra la resilienza dei processi decisionali decentralizzati e la capacità della comunità Cosmos di navigare e affrontare questioni complesse che hanno un impatto sui quadri economici e di sicurezza della rete.

In prospettiva, l’implementazione del tasso di inflazione ridotto sarà monitorata attentamente per valutarne l’impatto sulla salute e sulla sostenibilità complessiva di Cosmos Hub.

L’intersezione tra governance, innovazione tecnica e dinamiche economiche rimane un punto focale per la comunità di Cosmos, che si sforza di posizionare ATOM come un asset robusto e versatile nel più ampio panorama della blockchain e dei sistemi decentralizzati.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS