HomeCriptovaluteBitcoinBoom di BTC per Tether: scala le classifiche dei detentori di Bitcoin

Boom di BTC per Tether: scala le classifiche dei detentori di Bitcoin

In una mossa strategica indicativa dell’impegno di Tether nella gestione diversificata degli asset, il principale fornitore di stablecoin ha acquisito altri 8.888 bitcoin per 380 milioni di dollari, consolidando la sua posizione di 11° detentore della crypto. 

Questo sviluppo degno di nota si allinea alla più ampia strategia di Tether, annunciata nel maggio 2023, di allocare una parte significativa dei suoi profitti, fino al 15%, in bitcoin, segnando un deliberato allontanamento dagli asset tradizionali che sostengono la sua stablecoin USDT.

Tether rafforza le partecipazioni in Bitcoin, assicurandosi l’undicesima posizione tra i detentori di BTC

Tether, un attore di spicco nel regno delle monete stabili, ha aumentato in modo significativo le sue partecipazioni in bitcoin con una mossa strategica alla fine del quarto trimestre. 

Il recente rapporto di The Block rivela che Tether ha acquisito altri 8.888 bitcoin, investendo nel processo ben 380 milioni di dollari. 

Questa acquisizione fa salire Tether all’11° posto tra i maggiori detentori di bitcoin, secondo la classifica fornita da Dune Analytics.

L’indirizzo collegato a Tether mostra un totale impressionante di 66.465 bitcoin, sottolineando l’impegno della società a diversificare il proprio portafoglio al di là degli asset tradizionali. Questa mossa è in linea con l’annuncio di Tether del maggio 2023, in cui ha dichiarato l’intenzione di destinare fino al 15% dei suoi profitti al bitcoin

Questo cambiamento strategico mira ad allontanarsi dagli asset convenzionali come i contanti e i titoli del Tesoro americano che sostengono la sua stablecoin USDT.

Essendo la più grande stablecoin del mondo, con una capitalizzazione di mercato superiore a 95 miliardi di dollari, USDT occupa una posizione centrale nel mercato delle criptovalute

La mossa di Tether di rafforzare le sue partecipazioni in bitcoin testimonia il suo approccio proattivo nell’adattarsi alle dinamiche in evoluzione del panorama degli asset digitali.

Nel suo ultimo rapporto di attestazione, Tether ha dichiarato di detenere 72,6 miliardi di dollari in titoli di Stato e ben 1,7 miliardi di dollari in bitcoin, dimostrando una diversificazione equilibrata tra le diverse classi di attività. 

La solida posizione finanziaria di Tether

Questa meticolosa strategia di allocazione riflette l’impegno di Tether a mantenere una posizione finanziaria solida e sicura.

Sebbene Tether abbia storicamente affrontato critiche sulla qualità dei suoi asset, l’amministratore delegato di Cantor Fitzgerald Howard Lutnick, la cui azienda funge da custode per Tether, ha risposto agli scettici questa settimana, fornendo rassicurazioni sulla legittimità delle partecipazioni di Tether. 

L’affermazione di un custode affidabile aggiunge credibilità alle pratiche di gestione degli asset di Tether e dissipa i dubbi sulla trasparenza del suo portafoglio.

Vale la pena notare che l’ingresso di Tether nel bitcoin risale al settembre 2022, quando la società con sede in Svizzera ha effettuato il primo acquisto della principale criptovaluta. 

Da allora, Tether ha sempre dimostrato un approccio strategico e lungimirante alla sua strategia di investimento.

Conclusioni 

In conclusione, l’acquisizione strategica di 8.888 BTC per 380 milioni di dollari sottolinea l’approccio dinamico di Tether alla gestione degli asset nel panorama in continua evoluzione delle criptovalute. 

La mossa non solo eleva Tether all’undicesima posizione tra i detentori di bitcoin, ma conferma anche il suo impegno ad abbracciare gli asset digitali come componente cruciale del suo portafoglio. 

La scelta deliberata di Tether, annunciata nel maggio 2023, di allocare i profitti in bitcoin riflette una strategia lungimirante, che si allontana da asset convenzionali come i contanti e i titoli del Tesoro americano.

Mentre Tether continua ad essere sottoposta a controlli sulla qualità dei suoi asset, la recente rassicurazione del CEO di Cantor Fitzgerald Howard Lutnick aggiunge un livello di credibilità alla legittimità delle sue partecipazioni. 

Con 1,7 miliardi di dollari in bitcoin e ben 72,6 miliardi di dollari in titoli di Stato, la relazione di attestazione di Tether esemplifica una posizione finanziaria equilibrata e resistente. 

In qualità di attore chiave nel mercato delle stablecoin, l’approccio proattivo di Tether la posiziona all’avanguardia dell’innovazione, pronta a navigare nelle complessità del settore blockchain.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS