HomeCriptovaluteCoinbase introdurrà fee sulle grandi conversioni da USDC a USD: ecco cosa...

Coinbase introdurrà fee sulle grandi conversioni da USDC a USD: ecco cosa c’è da sapere

Coinbase, una figura di spicco nel settore degli scambi di criptovalute, ha recentemente annunciato un cambiamento fondamentale nella sua struttura delle fee, segnalando le modifiche che verranno addebitate ai clienti istituzionali per le grandi conversioni da USDC a USD superiori a 75 milioni di dollari. 

Coinbase introduce nuove fee sulle grandi conversioni da USDC a USD superiori a 75 milioni di dollari

Con un sistema di commissioni differenziate ed esenzioni per i clienti di alto valore, questa mossa riflette l’approccio strategico di Coinbase volto a bilanciare l’ottimizzazione dei ricavi e a fornire al contempo trasparenza e assistenza alla sua variegata base di utenti.

A partire da subito, i clienti che effettuano conversioni superiori a 75 milioni di dollari in un periodo di 30 giorni dovranno pagare commissioni comprese tra lo 0,1% e lo 0,2%. 

Sebbene questa mossa sia volta a ottimizzare le entrate della piattaforma, sono state previste delle esenzioni per alcuni clienti di alto valore, a dimostrazione dell’impegno di Coinbase nel fornire un’esperienza utente di alto livello.

Coinbase ha delineato una struttura di commissioni a livelli in base alle dimensioni delle conversioni da USDC a USD. 

Le conversioni comprese tra i 75 e i 150 milioni di dollari incorreranno in una commissione dello 0,1%, mentre le transazioni comprese nella fascia tra i 150 e i 500 milioni di dollari vedranno una commissione leggermente più alta, pari allo 0,15%. 

In particolare, per le conversioni che superano i 500 milioni di dollari verrà applicata una commissione dello 0,2%. Questa tabella di commissioni è stata progettata per bilanciare il flusso di entrate di Coinbase, fornendo al contempo un quadro chiaro per i clienti istituzionali che effettuano transazioni di grandi dimensioni.

Esenzioni per i clienti di alto valore

Nonostante l’introduzione di queste commissioni, Coinbase ha previsto delle esenzioni per alcuni clienti di alto valore. 

I clienti di Coinbase Prime con un patrimonio superiore a 500 milioni di dollari sulla piattaforma o che mantengono un saldo medio di 100 milioni di dollari in USD o USDC in un mese solare saranno esentati dalle nuove commissioni di conversione in USDC. Questa esenzione è probabilmente destinata ai clienti istituzionali che contribuiscono attivamente alla liquidità complessiva di Coinbase e al suo volume di scambi.

Anche i membri del Coinbase Exchange Liquidity Program che si sono qualificati per lo status di Tier 1 o Tier 2 godranno dell’esenzione dalle commissioni di conversione in USDC, purché soddisfino i requisiti mensili di idoneità. 

Questa mossa strategica assicura che le entità che supportano il programma di liquidità di Coinbase continuino a beneficiare di conversioni senza commissioni, promuovendo un ambiente favorevole a una collaborazione duratura.

È fondamentale notare che USDC, la stablecoin coinvolta in queste conversioni, è emessa da Circle. Tuttavia, l’anno scorso il token USDT di Tether ha superato USDC come maggiore stablecoin per capitalizzazione di mercato. 

Questo cambiamento di leadership all’interno del mercato delle stablecoin evidenzia la natura dinamica dello spazio delle criptovalute, con diversi token che si contendono il primato in base al sentimento del mercato e ai progressi tecnologici.

L’impegno di Coinbase per l’innovazione

In risposta all’annuncio delle commissioni, un portavoce di Coinbase ha sottolineato l’impegno dell’azienda verso l’innovazione e la capacità di rispondere ai feedback degli utenti. 

Coinbase mira a trovare un equilibrio tra l’offerta di un’esperienza utente di alto livello e il raggiungimento dei propri obiettivi commerciali. 

Questo impegno all’adattabilità e al miglioramento continuo riflette la natura in continua evoluzione del settore delle criptovalute e la necessità per i leader di mercato di rimanere al passo con i tempi.

La decisione di Coinbase di introdurre commissioni sulle grandi conversioni da USDC a USD per i clienti istituzionali è una mossa strategica volta a ottimizzare i ricavi e a soddisfare le diverse esigenze della sua base di utenti. 

La struttura delle commissioni a livelli fornisce trasparenza e prevedibilità per i clienti che effettuano transazioni importanti. Le esenzioni per i clienti di alto valore dimostrano il riconoscimento da parte di Coinbase del ruolo cruciale svolto dai partecipanti istituzionali nell’ecosistema delle criptovalute.

Con la continua evoluzione del panorama delle criptovalute, è probabile che tali adeguamenti delle strutture e delle politiche delle commissioni diventino sempre più comuni. 

L’impegno di Coinbase per l’innovazione e la capacità di rispondere ai feedback degli utenti la posizionano come un attore dinamico del mercato, pronto ad adattarsi alle mutevoli esigenze dei suoi utenti e della più ampia comunità delle criptovalute.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS