HomeCriptovaluteEthereumEthereum supera il traguardo dei $2.400: Ark Invest e 21Shares rivedono il...

Ethereum supera il traguardo dei $2.400: Ark Invest e 21Shares rivedono il deposito dell’ETF Spot ETH

La recente impennata di Ethereum (ETH) al di sopra dei 2.400 dollari segna un traguardo significativo, alimentato dalle modifiche apportate da Ark Invest e 21Shares al deposito del fondo negoziato in borsa (ETF Spot) di Ethereum, che lo allineano maggiormente ai quadri normativi approvati.

Tra record e richieste di ETF Spot: i nuovi obiettivi di Ethereum (ETH)

In uno sviluppo significativo per il mercato delle criptovalute, il token nativo di Ethereum, l’Ether (ETH), ha superato mercoledì la soglia dei 2.400 dollari, raggiungendo un massimo di due settimane. 

Questa impennata è avvenuta sulla scia delle modifiche apportate dalle società di gestione patrimoniale Ark Invest e 21Shares al loro deposito congiunto di fondi negoziati in borsa (ETF) su Ethereum.

L’aggiornamento del documento S-1, depositato presso la Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense, riflette le modifiche volte ad allineare maggiormente l’ETF alla struttura degli ETF spot su Bitcoin, approvati dalle autorità di regolamentazione a gennaio. 

In particolare, la revisione del deposito introduce un meccanismo di creazione e rimborso in contanti, una caratteristica favorita dalle agenzie di regolamentazione per gli ETF bitcoin spot.

Eric Balchunas, analista senior di ETF presso Bloomberg Intelligence, ha commentato gli aggiornamenti, osservando che le modifiche portano il prospetto dell’Ethereum ETF “in linea” con gli ETF bitcoin spot recentemente approvati. 

Questa mossa suggerisce un allineamento strategico con le preferenze normative, potenzialmente in grado di facilitare il percorso verso l’approvazione.

La revisioni del documento relativo all’ETF

Il documento rivisto include anche disposizioni che prevedono la possibilità di effettuare lo staking dell’etere attraverso fornitori terzi di fiducia. 

Questa aggiunta apre la possibilità per l’ETF di impegnarsi in attività di staking, consentendogli di bloccare una parte delle sue partecipazioni e di guadagnare ricompense. 

Questa caratteristica sottolinea la natura in evoluzione dei prodotti di investimento in criptovalute, riflettendo la crescente popolarità dello staking come mezzo per generare reddito passivo nello spazio delle criptovalute.

Il mercato ha reagito positivamente alla notizia, con il prezzo di Ethereum che ha registrato un rapido rialzo di quasi il 2% entro un’ora dall’annuncio. 

Superando la soglia dei 2.400 dollari per la prima volta dal 22 gennaio, l’ether ha dimostrato capacità di recupero e ha superato l’andamento del mercato delle criptovalute in generale.

Al momento dell’annuncio, che tiene traccia dei maggiori asset digitali, ha mostrato un modesto aumento dell’1,2%, mentre il bitcoin (BTC) ha registrato un guadagno dello 0,4%. 

L’aumento del prezzo di Ether del 2,4% nelle 24 ore ha sottolineato la sua forza rispetto alle altre criptovalute, riaffermando la sua posizione di secondo asset crittografico per capitalizzazione di mercato.

L’impennata del prezzo di ETH in seguito alle modifiche apportate all’ETF riflette il crescente ottimismo degli investitori e l’interesse per i prodotti di investimento basati su Ethereum. 

L’eventuale approvazione di un ETF spot su Ethereum potrebbe fornire agli investitori una via regolamentata per l’esposizione all’ecosistema Ethereum, attirando potenzialmente capitali istituzionali e rendendo ancora più ampio il mercato delle criptovalute.

Conclusioni: il mercato crypto evolve anche grazie a ETH

La decisione di Ark Invest e 21Shares di rivedere la propria documentazione sull’ETF in linea con le preferenze normative indica un approccio proattivo per navigare nel panorama normativo in evoluzione che circonda gli investimenti in criptovalute. 

Rispondendo alle preoccupazioni normative e allineando la struttura dei loro prodotti ai quadri normativi approvati, queste società si posizionano come leader nel mercato emergente degli ETF sulle criptovalute.

Le modifiche apportate al deposito dell’ETF spot Ethereum segnano un significativo passo avanti nella ricerca di una più ampia adozione delle criptovalute e dell’accettazione istituzionale. 

Man mano che si affrontano gli ostacoli normativi e cresce la fiducia degli investitori, il mercato delle criptovalute continua a evolversi, offrendo nuove opportunità e vie di investimento.

In conclusione, l’impennata del prezzo dell’etere in seguito alla revisione del deposito dell’Ethereum ETF spot sottolinea la crescente importanza della chiarezza normativa e dell’accettazione istituzionale nel mercato delle criptovalute. 

Con Ethereum pronto a svolgere un ruolo centrale nel futuro della finanza decentralizzata e dell’innovazione blockchain, la potenziale approvazione di un ETF spot su Ethereum rappresenta una pietra miliare nel percorso verso l’adozione mainstream e l’integrazione degli asset digitali nei portafogli di investimento tradizionali.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS