HomeCriptovaluteBitcoinGiornata di grandi volumi per BlackRock: gli ETF su Bitcoin raggiungono un...

Giornata di grandi volumi per BlackRock: gli ETF su Bitcoin raggiungono un volume di 1 miliardo di dollari

Ieri, 7 febbraio, il mondo crypto ha assistito a un’importante pietra miliare: il volume totale degli scambi giornalieri dei fondi negoziati in borsa (ETF) su Bitcoin ha superato il miliardo di dollari, con BlackRock che si è distinta come leader in questo panorama in espansione.

Gli ETF su Bitcoin raggiungono il miliardo di dollari, BlackRock si distingue

L’analista di Bloomberg Intelligence James Seyffart ha giustamente descritto come una “giornata di grandi volumi” per l’IBIT Bitcoin ETF di BlackRock, che ha registrato un impressionante volume di scambi giornalieri di 341,2 milioni di dollari, superando anche il rinomato Grayscale Bitcoin Trust, che si è attestato a 296,5 milioni di dollari, secondo gli approfondimenti di Seyffart.

Il panorama degli ETF Bitcoin è stato ulteriormente illuminato dal fatto che il fondo FBTC di Fidelity si è assicurato il terzo posto con un volume di scambi pari a 200 milioni di dollari, mentre gli altri sette fondi hanno accumulato complessivamente 188 milioni di dollari, culminando in una giornata storica con volumi di scambi che hanno superato il miliardo di dollari.

Tuttavia, Seyffart ha messo in guardia da eccessivi festeggiamenti, osservando che il superamento di 1 miliardo di dollari è indubbiamente significativo, ma è inferiore alla frenesia di trading iniziale vista durante i primi giorni degli ETF Bitcoin.

Contemporaneamente, la tendenza degli afflussi negli ETF Bitcoin spot ha continuato a superare i deflussi dal Grayscale Bitcoin Trust per il nono giorno consecutivo. 

I dati preliminari di Farside hanno rivelato che, mentre GBTC ha registrato 81 milioni di dollari di deflussi il 7 febbraio, gli altri nove ETF Bitcoin spot hanno attirato ben 226 milioni di dollari di afflussi, con un flusso netto di 145 milioni di dollari. Tra questi afflussi spiccano i 56 milioni di dollari di BlackRock, i 130 milioni di dollari di Fidelity e i 21 milioni di dollari di Bitwise.

I commenti della community

L’importanza di questi afflussi è stata ulteriormente sottolineata dall’investitore e autore Fred Krueger, il quale ha osservato che l’insieme delle partecipazioni in Bitcoin dei nove ETF appena lanciati sta per superare quelle di MicroStrategy, la più grande società detentrice dell’asset. 

Con circa 187.000 BTC detenuti dagli ETF al 7 febbraio, rispetto alle 190.000 monete di MicroStrategy, per un valore di oltre 8 miliardi di dollari, Krueger ha osservato: 

“Gli ETF stanno mangiando il mondo. Si sono mangiati tutte le altre asset class, e stanno mangiando il Bitcoin come dessert”.

L’evoluzione del panorama degli ETF si è estesa al di là dei volumi di trading e delle partecipazioni, in quanto è emersa la notizia che Fidelity ha deciso di allocare il Bitcoin all’interno del suo ETF conservativo All-in-One. 

Eric Balchunas, analista di ETF, ha osservato: “Se lo aggiungono ai conservatori, probabilmente è un buon segno”, indicando una crescente accettazione e integrazione delle criptovalute nei portafogli di investimento tradizionali.

Conclusioni

In conclusione, l’impennata dei volumi di trading e degli afflussi osservata negli ETF Bitcoin, evidenziata in particolare dalla performance di BlackRock, rappresenta un momento di svolta nel percorso delle criptovalute verso l’adozione mainstream. 

Nonostante la cauta valutazione del significato del superamento della soglia del miliardo di dollari, la costante traiettoria di crescita di questi ETF sottolinea la loro resilienza e il loro potenziale di rimodellare i paesaggi di investimento tradizionali. 

Inoltre, l’accostamento delle crescenti partecipazioni in Bitcoin degli ETF con quelle di colossi aziendali come MicroStrategy sottolinea l’evoluzione della narrativa sugli asset digitali come componenti integrali di portafogli di investimento diversificati. 

Come dimostra l’allocazione strategica di Fidelity di Bitcoin spot all’interno del suo ETF conservativo, l’accettazione istituzionale delle criptovalute continua a guadagnare slancio, preannunciando una nuova era di innovazione e inclusione finanziaria. 

Mentre gli investitori si muovono in questo panorama dinamico, l’ascesa degli ETF sul Bitcoin non solo riflette un mercato in via di maturazione, ma preannuncia anche un cambiamento trasformativo verso la democratizzazione dell’accesso agli asset digitali, aprendo in definitiva la strada a un ecosistema di investimento più inclusivo e diversificato.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS