HomeCriptovaluteMoonPay dona un milione di dollari ad un'iniziativa dell'exchange crypto Coinbase

MoonPay dona un milione di dollari ad un’iniziativa dell’exchange crypto Coinbase

Ieri, MoonPay ha annunciato una donazione da un milione di dollari per l’iniziativa Stand With Crypto dell’exchange crypto Coinbase. 

L’obiettivo della donazione è quello di sostenere gli sforzi di Stand With Crypto in questo “anno cruciale per il nostro settore”.

La donazione di MoonPay a favore del crypto exchange Coinbase 

MoonPay ha annunciato ufficialmente una donazione “a nome di tutti” a Stand With Crypto, un’importante organizzazione no-profit impegnata a unire i sostenitori globali delle criptovalute.

Il CEO della società, Ivan Soto-Wright, ha commentato l’iniziativa affermando che nel corso del 2023 il settore crypto è stato messo alla prova duramente, e sebbene l’inizio del 2024 sembrava segnare un nuovo capitolo, con la storica approvazione degli ETF su Bitcoin spot negli USA, nelle ultime settimane alcune aziende che hanno rappresentato alcuni degli aspetti migliori dell’emergente ecosistema crypto sono state sottoposte ad una crescente pressione normativa.

Soto-Wright spiega anche il perchè di questa iniziativa di MoonPay. 

Dichiara infatti di ritenere che le elezioni presidenziali di quest’anno definiranno il futuro del settore crypto negli USA, e che sia responsabilità degli operatori crypto quella di farsi avanti per stare al fianco di quelle organizzazioni che vogliono promuovere positivamente questa innovazione per tutti.

Quindi oltre alla donazione, supporteranno anche i funzionari che verranno eletti nella creazione di un quadro normativo chiaro per le criptovalute che promuova l’innovazione proteggendo al tempo stesso i consumatori.

L’exchange Coinbase e la donazione della società crypto MoonPay

Il tweet ufficiale con l’annuncio della donazione di MoonPay è stato subito commentato dall’account ufficiale di Coinbase con un’emoji che riprende il logo dell’iniziativa Stand With Crypto, a mo’ di apprezzamento. 

MoonPay è una società americana con sede negli USA, così come Coinbase, che gestisce il maggiore exchange crypto americano. 

Coinbase inoltre è una società quotata in borsa, ed è quindi il principale punto di riferimento americano per il settore crypto negli USA. 

Infatti ormai da anni fa attività di lobby politica per cercare di influenzare le politiche statunitensi riguardo il settore crypto, anche se fino ad oggi da questo punto di vista non sembra aver raccolto molti risultati. 

Anzi, si è attirata contro l’attenzione (negativa) della SEC, che ha sporto diverse denunce contro Coinbase. 

La società però è basata solo ed esclusivamente su servizi crypto, anche se non esclusivamente legati al trading, quindi è legata a doppio filo al futuro del settore negli USA. 

Stand With Crypto

Stand With Crypto è un’iniziativa lanciata l’anno scorso, quando già si sapeva che a breve sarebbe iniziata la campagna elettorale per le presidenziali USA del 2024. 

Fino ad ora hanno raccolto più di 87 milioni di dollari di donazioni, provenienti da quasi 500.000 fonti differenti. 

Dichiarano di essere un’organizzazione no-profit che sostiene la creazione di norme chiare e basate sul buon senso per l’industria delle criptovalute. 

Il loro obiettivo è quello di mobilitare gran parte dei 52 milioni di proprietari di criptovalute negli USA, per sbloccare il potenziale di innovazione di questo settore e favorire una maggiore libertà economica.

Tra i partner aziendali di questa iniziativa, oltre a Coinbase e MoonPay, ci sono anche Gemini, Blockchain.com, Paxos, LightSpark, dXdY, ed altri. 

Sul sito web ufficiale dell’iniziativa c’è anche una pagina dedicata specificatamente alla posizione dei vari politici statunitensi nei confronti delle criptovalute. 

La politica USA

La questione chiave di questa iniziativa è proprio il supporto alla regolamentazione politica del settore crypto. 

Nella pagina dedicata ai politici statunitensi del sito web ufficiale di Stand With Crypto si contano quasi 100 politici fortemente sostenitori delle criptovalute, tra i quali ci sono sia repubblicani che democratici ed indipendenti, ma con una netta maggioranza repubblicana. 

Vi sono poi anche un altro centinaio abbondante di politici favorevoli, anche se non grandi sostenitori. 

Da notare invece che quelli fortemente contrari risultano essere solamente una trentina, e quelli semplicemente contrari sono meno di dieci. Tra questi vi è una netta prevalenza democratica, con pochissimi repubblicani che risultano inseriti in questa lista. 

La stragrande maggioranza (molte centinaia di politici) risultano essere contrassegnati come “pending”, ovvero per i quali non è ancora chiaro da che parte stiano. 

Quindi la politica USA nel complesso sembra non aver ancora preso una chiara posizione contraria o favorevole alle criptovalute, mentre tra coloro che hanno già preso posizione prevalgono nettamente i favorevoli. 

Inoltre i contrari sono quasi tutti democratici, e questo ancora una volta rende chiaro che il principale ostacolo ad una normativa crypto negli USA sia proprio l’attuale governo democratico di Joe Biden. 

Qualora Biden venisse riconfermato a novembre è possibile che la situazione da questo punto di vista non cambi, o forse addirittura peggiori. Invece un ritorno di Donald Trump potrebbe aiutare il settore, dato che ultimamente si è chiaramente espresso a favore. 

Per ora, con l’attuale presidenza democratica, l’iniziativa Stand With Crypto non si è rivelata molto efficace, tanto che probabilmente in questo momento il suo impegno potrebbe essere concentrato primariamente nel favorire i candidati repubblicani alle elezioni di novembre. 

Resta da capire invece cosa farà da novembre in avanti, e soprattutto nel 2025 quando si insedierà il nuovo Congresso. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS

GoldBrick