HomeNews dal MondoGamestop: news e follia per le azioni GME

Gamestop: news e follia per le azioni GME

Ieri anche sui mercati azionari tradizionali c’è stata follia pura in seguito ad alcune news che riguardavano Gamestop (GME) ed il prezzo delle sue azioni. 

Se i mercati crypto spesso sono accusati di essere manipolati, e di essere dominati dalla speculazione pura, quello che è accaduto ieri sulle borse tradizionali non è da meno. 

La news che ha fatto balzare il prezzo delle azioni GameStop (GME)

Ieri in una sola giornata di contrattazioni il prezzo delle azioni del titolo GME è salito del 47%. 

Ora il guadagno totale cumulato da fine maggio è superiore al 100%. In altre parole è più che raddoppiato in meno di una settimana. 

Il primo balzo lo aveva fatto lunedì, quando durante il pre-market aveva fatto segnare un +100% in seguito ad una notizia che riguardava Roaring Kitty.

In questo momento è proprio Roaring Kitty a fare la differenza. In realtà questo, ovviamente, è uno pseudonimo, perchè il suo vero nome è Keith Gill.

Si tratta di un analista finanziario ed investitore americano di 38 anni che spesso pubblica contenuti online su GameStop in particolare su Reddit e su YouTube, dove si fa chiamare per l’appunto Roaring Kitty. 

Con il balzo di lunedì il prezzo delle azioni GME era salito da 23$ a 40$, per poi tornare il giorno sotto i 26$. 

Già mercoledì era poi tornato sopra i 30$, ma ieri è balzato addirittura sopra i 46$. Il 24 di maggio, circa due settimane fa, er a 18$. 

Il boom di ieri è stato scatenato dalla semplice notizia che Roaring Kitty ha programmato una live per oggi. 

La speculazione di Keith Gill

In casi come questi sarebbe totalmente sbagliato parlare di investimenti, perchè si tratta di pure e semplici speculazioni di breve, o brevissimo, termine su cosiddette meme stocks. 

Proprio lunedì 3 giugno, prima della riapertura delle borse dopo la pausa per il week-end, si è scoperto che Keith Gill, alias Roaring Kitty, aveva aperto una posizione in leva sul prezzo delle azioni GME. 

Grazie all’aumento del prezzo, scatenato proprio dalla notizia relativa alla sua speculazione, potrebbe diventare miliardario. 

Infatti nel caso in cui il prezzo delle azioni di GameStop dovesse salire anche fino a 67,5$, la sua opzione call potrebbe fruttargli quasi 700 milioni di dollari, che si sommerebbero ai 350 milioni di dollari di valore delle sue azioni GME. 

Se si verificherà uno scenario tale avrà guadagnato 850 milioni di dollari con questa singola scommessa. 

Le accuse di manipolazione del mercato

Gill non può essere accusato di insider trading, perchè con l’azienda GameStop non c’entra nulla. 

Però può essere accusato di aggiotaggio. 

La legge infatti vieta il rialzo ed il ribasso fraudolento dei prezzi in borsa, ed in particolare la pratica di pubblicare notizie tendenziose o adoperarsi in artifizi atti a cagionare un aumento o una diminuzione del prezzo. 

Nel caso di Gill non sono state pubblicate delle vere e proprie notizie, ma è evidente che si sia adoperato in artifizi per far aumentare il prezzo. 

Se da un punto di vista strettamente legale non è affatto detto che le pratiche utilizzate da Gill siano da considerare sicuramente illecite, e quindi punibili per legge, dall’altro è evidente che, perlomeno in modo involontario, abbia di fatto manipolato momentaneamente il prezzo delle azioni GME. 

Non va dimenticato che si tratta di meme stock, ovvero azioni che hanno guadagnato popolarità grazie al sentiment delle community sui social, ed il cui successo sul mercato non si deve a successi dell’azienda a cui appartengono. 

GameStop ha problemi fin dal 2020, ed a inizio 2021 le sue azioni sono di fatto diventate meme stock nel momento in cui un’azione per certi versi simile ne fece balzare il prezzo da 4$ a 120$ in dieci giorni. 

Anche quell’episodio finì sotto osservazione da parte delle autorità, ma evidentemente si tratta di un fenomeno molto difficilmente arrestabile. 

In seguito il prezzo delle azioni GME era tornato sotto i 10$ attorno alla metà di aprile di quest’anno, ed a quel punto è iniziata una nuova ondata di notizie che lo hanno fatto risalire. 

Sebbene dall’attuale livello di prezzo i 120$ siano ancora distanti, i 67,5$ non lo sono poi così tanto, anche se il picco di fine 2021 non fu superiore ai 64$. 

Nel caso in cui la scommessa di Gill oggi dovesse rivelarsi sbagliata potrebbe anche non avere grosse conseguenze, dal punto di vista legale, ma nel caso in cui invece dovesse andare a buon fine è possibile che qualcuno voglia andare a verificare se il suo comportamento può essere considerato lecito o meno. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS

GoldBrick