Read the English version here.

Già non bastano due mani per contare le token sale che hanno deciso di partecipare a ICO Race, la competizione promossa da Eidoo ICO Engine che si terrà il 6/7 giugno al Palazzo dei Congressi a Lugano, in Svizzera.

Sarà una sorta di Gran Premio per le Initial Coin Offering, con oltre un milione di dollari messo in palio per le tre regine sul podio.

In aggiunta si potrà vincere la quotazione automatica in uno tra i tre maggiori exchange al mondo.

Spiega Simone Conti, Head of ICO in Cryptolab, “Abbiamo richieste a livello internazionale, non solo dall’Europa. Ci sono adesioni dalla Svizzera e dall’Italia. Qualcosa è in arrivo dalla Russia dove, tra l’altro, stiamo valutando un accordo con un’agenzia locale di promozione delle ICO”.

All’evento saranno presenti anche alcuni speaker di prestigio internazionale, ovvero personaggi assai noti nel mondo “crypto & blockchain”. “Preferisco non fare nomi”, aggiunge Conti, “dico solo che il maggior candidato viaggia col passaporto russo”.

Come si accennava, main sponsor dell’evento è ICO Engine, la piattaforma di Eidoo per il lancio di nuovi progetti di Initial Coin Offering.

Accanto ad ICO Engine, una serie di realtà che mettono al centro della loro attività le criptovalute e la blockchain, ad esempio Cryptolab, società di advisory sul mondo crypto per hedge fund e istituzionali o il quotidiano online The Cryptonomist.

Il primo premio sarà di 600.000 dollari e la possibilità di essere listati su uno dei tre exchange più grandi del mondo, il secondo premio sarà di 300.000 dollari più altri 100.000 di sconto sui servizi offerti da ICO Engine. La terza classificata riceverà 100.000 dollari più altri 100.000 di sconti sui servizi di ICO Engine.

Per partecipare i team con un progetto di ICO possono mandare la loro application ed essere invitati a partecipare con le informazioni necessarie per un primo screening.

Occorre un whitepaper con una chiara descrizione sia del business model sia del funzionamento del token, compresi i dati finanziari alla base della futura token sale. Un’altra condizione indispensabile è che l’ICO venga lanciata dopo il 6 giugno ma entro fine 2018.

Spiega ancora Conti: “Ci sarà un’attenta pre-selezione fatta da un team di analisti interno, con l’obiettivo di evitare lo scam. Un primo gruppo di 15 aspiranti ICO andrà direttamente in finale, mentre un secondo gruppo approderà alle semifinali che si svolgeranno il 6 giugno, il giorno prima dell’evento. Questo secondo gruppo incontrerà una giuria formata da persone con una rilevante esperienza nel mondo cripto e ne verranno selezionate cinque, che si uniranno alle altre 15 per disputare la finale il giorno dopo”.

Il 7 giugno sarà il giorno dell’evento vero e proprio In sintesi: 20 token sale avranno 10 minuti di pitch a testa e verranno valutate da una giuria esclusiva composta, tra gli altri, da Lars  Schlichting, Partner di Kellerhals-Carrard, Thomas Bertani, CEO di Eidoo e founder di Oraclize, Paolo Ardoino, CTO di Bitfinex.

I giudici si esprimeranno sulle seguenti variabili: Solution to the problem, Business and Token sale model, Token Sale terms, Team and Pitch.

In altre parole, come nell’economia tradizionale, le ICO devono riuscire a risolvere problemi specifici con il loro prodotto/servizio.

Sulla base di ciò verrà valutato il potenziale di mercato del prodotto, la conseguente domanda nel futuro e la scalabilità del progetto.

Di rilevante importanza saranno il livello di maturità del prodotto e della strategia Go To Market rispetto ad altri concorrenti.

Per la giuria sarà fondamentale capire diversi aspetti, fra cui ad esempio: perché un nuovo token e perché una soluzione on-chain?

Ovviamente saranno rilevanti i termini della ICO: la vendita dei token deve essere equa in termini di percentuale venduta al pubblica e all‘hard cap.

Altri fattori rilevanti di valutazione saranno il processo di rilascio dei token, il pricing e i lock-up per team e partner.

Per maggiori informazioni per ICO o per assistere all’evento si rimanda al sito www.icorace.ch