Ieri ha iniziato a circolare la voce che Telegram sarebbe pronta a lanciare TON, piattaforma blockchain con la sua relativa criptovaluta, Gram, per la quale Pavel Durov ha raccolto USD 1,7 miliardi circa un anno fa.

La notizia però potrebbe essere falsa. Infatti, contattando alcuni investitori in TON, questi hanno smentito di aver ricevuto alcuna comunicazione di recente.

L’ultima newsletter da loro ricevuta sarebbe invece risalente al settembre scorso, quando si affermava che il 70% dello sviluppo fosse on place.

Anche la notizia secondo cui entro febbraio/marzo si dovrebbe tenere un cruciale incontro con i maggiori investitori, durante il quale Durov dovrebbe presentare una versione di prova di TON, non è ancora stata confermata né c’è alcuna prova che sia vero.

Probabilmente il rumor è iniziato a circolare a seguito di un post, apparso su un canale Telegram in russo, che menzionava il fatto che il testnet è già stato lanciato e che Durov avrebbe forse presenziato al World Economic Forum (WEF), cosa poi rivelatasi non vera.

D’altronde le tempistiche per il lancio di TON sono già state modificate più volte, essendo originariamente previsto per fine 2018.