Per trovare il miglior segno positivo nel trading di oggi bisogna scendere alla 60sma posizione occupata da Electroneum (ETN), il cui prezzo sale poco oltre il 3%.

Read this article in the English version here.

Tornano infatti sgonfiarsi i prezzi delle criptovalute, dopo il balzo di ieri che era stato fomentato dalle news che arrivavano dal Fintech Forum di Parigi e che accompagnavano gli acquisti su Ripple che si era portato dietro tutto il settore crypto.

Scorrendo la lista delle top 50 crypto per market cap su Coinmarketcap, gli unici segni verdi – a parte quelli del prezzo di Electroneum – sono quelli delle stablecoin, che oscillano sulla parità.

Tra le prime 10 crypto la peggiore di giornata è Tron che, dopo i fasti dei giorni scorsi, accusa un ribasso superiore del 6%. Le altre peggiori della giornata sono poi Bitcoin SV, che scende del 5,5% e anche Stellar e Bitcoin Cash che segnano un ribasso poco superiore al 3%.

C’è da notare che Stellar, nonostante sia la crypto che più si avvicina negli intenti a Ripple, non abbia beneficiato del balzo di XRP di ieri che, in meno di 24 ore, è riuscita a segnare un rialzo del 20%.

Grafico Ripple, fonte: https://it.tradingview.com/symbols/XRPUSD/

Per Ripple quello di ieri è stata la migliore performance dell’ultimo mese in quanto i due precenti rialzi risivano al 17 e 24 dicembre.

Oggi, Ripple pesa quel forte movimento rialzista di ieri e infatti oggi scende sotto la soglia dei 33 centesimi, testando i 31 centesimi di dollaro.

Per quanto riguarda la market cap, questa scende sotto i 115 miliardi di dollari con volumi che scendono nuovamente a ridosso dei 13 miliardi di dollaro scambiati nelle ultime 24 ore.

Bitcoin rimane con una dominance del 53%, mentre Ripple continua a saldare la seconda posizione, allungando la distanza da Ethereum.

Grafico Bitcoin, fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Bitcoin (BTC)

Dopo essersi spinto ieri poco sotto i 3600 dollari, oggi bitcoin scende nuovamente alla soglia tecnica dei 3500 dollari. Insomma, è tutto da rifare visto che BTC ritorna ai livelli di due giorni fa, a conferma che la soglia dei 3500-3600 è diventata tecnicamente una resistenza molto importanta che si sta evidenziando anche in ottima di medio-lungo periodo.

Per ottenere un primo segnale rialzista su base mensile è necessario che i prezzi si attestino oltre i 3550 per oltre 24 ore.

Grafico Ethereum, fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Ethereum (ETH)

Per Ethereum si sta dimostrando l’importanza dei 105 dollari come livello molto importante dove c’è un’evidente battaglia tra Orsi e Tori per avere un trend più definito su base settimanale.

Oltretutto, la soglia dei 105 dollari equivale ad un ritracciamento del 75% del movimento che Ethereum era riuscito a costruire a rialzo tra la metà di dicembre e gli inizi di gennaio. E’ una soglia critica, pertanto è importante seguire con attenzione i movimenti sugli attuali livelli che vengono accompagnati da una buona dose di scambi giornalieri

Previous articleBoerse Stuttgart: lanciata una app di crypto trading
Next articleDash supera BCH e BSV per numero di transazioni giornaliere
Federico Izzi
Analista finanziario e #trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Da maggio 2017 è ufficialmente analista tecnico di BigBit. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di #criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul #Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo