In Germania la BaFin ha autorizzato la prima STO del Paese. Si tratta di Bitbond che potrà quindi emettere security token.

Read this article in the English version here.

Bitbond è una piattaforma che offre prestiti online a livello globale tramite bitcoin, ed è in attività dal 2013. Il suo scopo è quello di fornire l’accesso al capitale per le piccole imprese.

L’azienda può già contare su una rete peer to peer di oltre 50.000 investitori e dal lancio ha erogato oltre 3.200 prestiti per oltre 15 milioni di dollari, in particolare nel settore dell’e-commerce.

Bitbond nel 2016 aveva già ricevuto una licenza dalla Bafin per poter operare nel settore dei prestiti, e prevede di superare il miliardo di euro di volume annuale dei prestiti erogati entro il 2022.

La STO è basata sulla piattaforma di Stellar e prevede che chi acquisterà il token riceverà l’1% di interessi a trimestre sull’importo investito (ovvero il 4% all’anno). Inoltre, i titolari di token riceveranno anche una cedola variabile aggiuntiva una volta all’anno.

La durata delle cedole sarà di 10 anni, dopodichè il token raggiungerò la sua scadenza e verrà riacquistato al valore nominale di 1 euro per token.

Radoslav Albrecht, fondatore e CEO di Bitbond, ha dichiarato che l’obiettivo minimo è quello di raccogliere tra i 3 e 5 milioni di euro, ma la STO potrebbe arrivare a raccogliere anche a 100 milioni di euro. L’offerta dovrebbe essere avviata a metà marzo.

Ad oggi risulterebbero altre tre richieste simili su cui la BaFin, ovvero l’ente regolatore dei mercati tedeschi, è chiamata a pronunciarsi.