Ieri 31 marzo, durante il Lightning Hackday ad Hong Kong, lo sviluppatore e ricercatore Felix Weis ha mostrato pubblicamente con successo la prima transazione di bitcoin avvenuta su un ATM via Lightning Network.

Read this article in the English version here.

La dimostrazione è stata ripresa e pubblicata direttamente sul canale ufficiale Twitter della Bitcoin Association ed è diventata subito virale:

In merito all’esperimento, Felix Weis ha anche dichiarato:

“È solo una proof of concept del ‘ricarica il tuo canale esistente.’ Tanti bug ma due portafogli mobili diversi han funzionato bene.”

Un nuovo esperimento Lightning andato a buon fine si sta, dunque, aggiungendo al già grande successo che il second layer di bitcoin continua a registrare.

Infatti, ATM si aggiunge alle già presenti possibilità di utilizzo del Lightning Network come le Lapps (applicazioni Lightning), gli hardware, wallet, nei settori di pagamenti, risorse e sviluppo, nell’adozione ed il gaming.

Secondo quanto riportato, all’evento Lightning Hackday hanno partecipato vari gruppi ma anche individui, che appassionati di bitcoin si sono riuniti anche per effettuare operazioni pratiche.

Dal creare nodi, risolvere problemi, imparare le nozioni, alla vera e propria costruzione di nuovi progetti o la continuazione di quelli già avviati.  

Non solo, nel sito vengono citati alcuni dei progetti e i loro risultati e, oltre la modalità di pagamento, il Lightning Network è stato anche applicato/studiato nei settori come il gaming, musica, meetup, community, fino al Lightning ATM.

La community è in fermento e sempre più proattiva. Di recente, infatti, anche a Milano si è verificato un meetup mirato alla comprensione del Lightning Network.

Previous articleLa SEC assume un crypto specialist
Next articleMyEtherWallet: nuovo popup KYC per Ethereum
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.