Blockchain e crypto all’Università Tuscia di Viterbo
Blockchain

Blockchain e crypto all’Università Tuscia di Viterbo

By Claudio Kaufmann - 14 Mag 2018

Chevron down

Non capita tutti i giorni che nelle Università si parli di blockchain e criptovalute.

Due argomenti che sui grandi media vengono in prevalenza trattati con distacco e scetticismo.

Ma è esattamente questo il titolo, “Blockchain e Criptovalute”, del seminario che si svolgerà il prossimo venerdì 18 maggio all’Università degli Studi della Tuscia a Viterbo.

L’appuntamento, previsto dalle ore 13.00 alle ore 17.00, si terrà presso l’aula Magna in Santa Maria in Gradi.

Il seminario avrà come relatori Federico Izzi, socio SIAT e analista tecnico di Cryptolab (oltre che collaboratore di Cryptonomist, tra i media partner dell’evento), inoltre Giacomo Zucco, laurea in fisica teorica, CEO di BlockchainLab, volto noto del mondo crypto e certamente tra i maggiori esperti a livello mondiale della tecnologia dei blocchi.

Nel seminario verranno analizzate la nascita e la crescita esponenziale del bitcoin e criptovalute.

Quindi sarò d’obbligo tornare agli albori, alla nascita del bitcoin e alla leggendaria figura di Satoshi Nakamoto.

Ovviamente si arriverà all’oggi e alle prospettive e le peculiarità di investimento in questo settore e all’utilizzo in futuro della blockchain per le attività quotidiane più disparate.  

Infine, tramite l’analisi di alcune monete digitali, verranno presentate le analogie con altri mercati, in particolare quello azionario e quello del Forex, vale a dire delle valute cosiddette fiat.  

Claudio Kaufmann
Claudio Kaufmann

Direttore di Cryptonomist. In precedenza è stato direttore editoriale di ITForum News, vicedirettore del quotidiano Finanza & Mercati e del settimanale Borsa & Finanza. E' stato autore e conduttore di programmi televisivi dedicati a politica, economia e finanza.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.