In diretta dall’evento MJAC Cryptocompare di Londra
In diretta dall’evento MJAC Cryptocompare di Londra
Eventi

In diretta dall’evento MJAC Cryptocompare di Londra

By Amelia Tomasicchio - 13 Giu 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Oggi, 13 giugno 2018, siamo all’evento MJAC Cryptocompare di Londra, dove Cryptonomist è anche media partner.

Tra le ICO interessanti troviamo ParkinGo, un progetto legato alla mobilità automobilistica sulla catena dei blocchi.

La ICO ParkinGo inizierà il 19 giugno tramite l’app Eidoo.

Tra i relatori principali c’è anche Giacomo Zucco Amministratore Delegato di BHBNetwork.

Abbiamo anche avuto la possibilità di incontrare alcune aziende interessanti come Coinbase, Ripple, Circle e Genesis Mining, che sono famose in questo settore.

Un altro sponsor dell’evento è LaneAxis, che si concentra sulle soluzioni di trasporto basate, naturalmente, sulla blockchain.

Infine, abbiamo incontrato anche Simona Macellari, esperta nel settore mining. Qualche settimana fa ha anche scritto per noi un articolo sull’estrazione di cryptovalute.

Abbiamo avuto modo di porre alcune domande anche a Giacomo Zucco. Sta per presentare un nuovo protocollo basato sulla blockchain di Bitcoin.

Giacomo, puoi spiegare cos’è questo protocollo RGB?

RGB – spiega Giacomo Zucco – è uno sforzo per creare uno standard che sia sostenibile, scalabile e privato nel campo degli asset su strutture blockchain o bitcoin-like. È uno standard basato su protocollo bitcoin e permetterà di emettere, conservare e trasmettere degli asset generici su cui c’è molta attenzione recentemente. Possono essere utilizzati per rappresentare delle security finanziare, dei collectible, degli oggetti di collezione, diritti di voto, buoni sconto, punti fedeltà o qualsiasi altra cosa”.

“Il progetto – continua il CEO di BHBNetwork – si basa su una revisione della vecchia idea di colored coin da cui il nome RGB, ma radicalmente cambiata aggiungendo le intuizioni del developer Peter Todd. La prima è il “Client Side Validation”, validazione lato client, che rende tutto più scalabile e privato; la seconda si chiama “Proof Marshall”; la terza è un integrazione con Lightning Network in modo da poter usare gli asset su Lightning”.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.