Le catene parassite di IOTA
Le catene parassite di IOTA
Criptovalute

Le catene parassite di IOTA

By Aneta Karbowiak - 12 Lug 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Sono già parecchi mesi che IOTA è sotto l’attacco in relazione alla sua sicurezza. Gli antagonisti della sesta criptovaluta per capitalizzazione di mercato trovano continuamente il modo per attaccarla.

Adesso è il momento degli spammer che creano quelle che si possono chiamare catene parassite o “side tangles”, mentre continua la discussione sulla scalabilità e sui problemi con le transazioni.

Lewis Freiberg, capo della Fondazione IOTA,  in un suo blog ha cercato di fare chiarezza su questi punti controversi della tecnologia Tangle. Ma sostiene che le incomprensioni arrivano soprattutto da siti che visualizzano il tasso alto/basso di conferma delle transazioni.

IOTA investito dagli spam

Secondo Freiberg, la gente guarda soprattutto le TPS ovvero le transazioni per secondo. Questo perché vorrebbe vedere il proprio network correre più degli altri. E proprio questo sarebbe il motivo che spinge la community a spammarlo.

Anche se in realtà lo spam con le transazioni rappresenta un test importante per il Tangle di IOTA, piuttosto che un problema.

Freiberg dice che lo spam non lo interessa, guarda piuttosto all’adozione.

L’adozione naturalmente invierà spam al Tangle e manterrà un TPS elevato senza cadute artificiali. Anche se l’adozione non può essere misurata con una semplice metrica, è comunque una metrica molto più importante che bisogna valutare quando si considera se il Tangle “funziona” o meno.

L’errore più grande sarebbe quello di concentrarsi sulle TPS piuttosto che su una metrica come le transazioni per secondo confermate (CTPS) che di solito dovrebbero corrispondere al numero delle TPS.

Spammare il network con transazioni cinque volte maggiori di quelle normali farà crollare le CTPS al 20%, ma questa sarebbe soltanto una percezione perché, come nota Freiberg “in realtà il tasso di conferma non è diminuito, la quantità di TX non valide o con scarsa referenza è appena aumentata. La velocità effettiva della rete è rimasta la stessa.

C’è chi però non è convinto. Secondo costoro il Tangle sano dovrebbe avere il rapporto delle conferme vicino al 100%, il tempo di conferma di circa due minuti e il CTPS maggiore di 20. Ma questo non è quello che si è notato ultimamente.

 

Attualmente il rapporto di transazioni confermate in iota è praticamente pari a 0 perché qualcuno sta attaccando il side Tangle al Tangle principale e questo sembra spezzare la capacità dei nodi regolari di selezionare suggerimenti.

Andando oltre, questo sembra aver preso ogni singolo peer di iota offline …

Come visto da questo screenshot di un manager peer IOTA, qualcuno ha lasciato aperto a Internet.

Ho fatto controlli puntuali su una dozzina di nodi e nessuno di loro ha risposto a semplici richieste getNodeInfo. Loro sono su, ma non rispondono.

Sono un po’ sorpresa dalla completa mancanza di discussione / riconoscimento di questo su molti forum di discussione IOTA. Da dove vengo, avere la tua rete decentralizzata presa completamente offline a causa di nodi contraddittori è una specie di problema … ma forse questo è normale?

Ralf Rottmann della Fondazione Iota ha risposto a queste accuse dicendo: “alcuni nodi non funzionanti sono probabilmente un effetto del DB Tangle che diventa troppo grande per lo spazio disponibile su disco. La funzione di snapshot locale, che facilita i nodi con alimentazione molto bassa, è ancora in lavorazione. La IOTA Foundation ha annunciato la prossima istantanea globale.

La nascita della catena parassita

Il visualizzatore di Tangle, è stato recentemente al centro di attenzioni in quanto ha fatto vedere due Tangle invece che uno.

Freiberg scrive che questi side tangle sono un fenomeno abbastanza conosciuto in quanto anche il whitepaper si riferisce a loro come le catene parassita.

Vengono create da spammers che utilizzano “il software modificato per selezionare suggerimenti che si riferiscono solo a se stessi. Ciò si traduce in un groviglio di transazioni in fase di creazione distinte dal groviglio principale.”

Le transazioni nella catena parassita hanno meno probabilità di essere confermate per cui si crea quell’immagine vista sul visualizzatore e secondo Freiberg questo proverebbe che queste Side Tangle “funzionano come teorizzato nel whitepaper”.

Lo spam potrebbe essere causato diversi fattori, come ad esempio da tentativi di manipolazione dei prezzi, test della risposta della rete a cose diverse o solo per attirare l’attenzione, ma Freiberg non è preoccupato e scrive: “il protocollo è stato progettato per essere resiliente a cose divertenti che accadono.Questa non è la prima volta che le persone hanno inviato transazioni con tag confusi e selezione di tip strane. Non sarà neanche l’ultima volta.”

Aneta Karbowiak
Aneta Karbowiak

Laureata in Biologia all'Università degli Studi di Genova, si è presto interessata allo sviluppo delle applicazioni mobili e dei chat bot. È entrata nel mondo dell'editoria come manager di un sito di sport inglese dove ha gestito un team di dieci persone. Appassionata della tecnologia blockchain e delle criptovalute, ha cominciato a scrivere per Qubithacker.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.