Grandi Star e Crypto, un amore che funziona
Grandi Star e Crypto, un amore che funziona
Criptovalute

Grandi Star e Crypto, un amore che funziona

By Giancarlo Donadio - 12 Ago 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Può bastare un loro tweet o un post per decidere i destini di una startup o accrescere il valore di una criptomoneta. Tante sono le celebrità che si sono interessate al mondo crypto: alcune hanno investito, altre sono diventate testimonial, mentre altre ancora hanno sfruttato il trend per farsi pubblicità.

Qualsiasi sia lo scopo che ha scatenato il loro interesse, il ruolo delle celebrità nelle crypto è senz’altro positivo. Grazie ai loro post o tweet sui social, milioni di fan hanno iniziato ad avvicinarsi al settore, aumentando la visibilità delle startup che vi operano.

Vediamo allora quali sono le 10 star, tra calciatori, attori, imprenditori, che con un post possono cambiano il destino delle crypto.

Lionel Messi

Ai suoi quasi 100 milioni di follower su Instagram, Leo Messi ha mostrato una foto: pc su una scrivania e pagina aperta su Sirin Labs, la startup israeliana ideatrice di uno smartphone, Solarin, progettato per supportare molte delle applicazioni della blockchain di Ethereum. Il campione argentino, infatti, è tra i partner dell’iniziativa.

Floyd Mayweather

Le crypto avranno sicuramente bisogno dello spirito da combattente di Floyd Mayweather. Il pugile pluripremiato del Michigan, è stato uno dei principali supporter dell’ICO di Hubii Network, un marketplace di contenuti che funziona su blockchain.

Ma questo è solo uno dei progetti che lo vede coinvolto. Infatti, Floyd è anche ambasciatore della criptomoneta Centra. Qui però è stato meno avveduto: la crypto è finita sotto inchiesta della SEC, con i founder accusati di ICO fraudolenta.

Ashton Kutcher

L’attore protagonista del film sulla vita di Steve Jobs non è nuovo a investimenti in aziende hi-tech: con le sue società di investimento ha finanziato, tra le altre, Uber e Airbnb.

E di certo non si è fatto sfuggire occasioni nella blockchain: ha investito prima in BitBay, tra le più importanti piattaforme di exchange in Europa, e anche in Unikrn, una piattaforma di scommesse per eSport che funziona con una crypto, UnikoinGold, che gira su Ethereum.

Mike Tyson

Nel 2015, una delle leggende della boxe, Mike Tyson, ha stretto una partnership con Bitcoin Direct, la società che realizza ATM per bitcoin. “Faremo transazioni nel tempo che impiega Tyson per mettere ko il suo avversario”, era il payoff dell’azienda.

Tyson è stato poi anche il testimonial del wallet lanciato nel 2016 dall’azienda, che permette agli utenti di comprare e vendere crypto direttamente via app.

Jamie Foxx

Il vincitore del premio Oscar per il film Ray è uno studioso attento delle crypto. È uno degli ambasciatori di Cobinhood, un exchange di criptovalute che non prevede commissioni.

Utilissimo alla startup è stato un suo tweet (Foxx ha quasi 5 milioni di fan) nel quale invitava gli utenti a investire sull’ICO di CobinHood. Risultato: 10 milioni di raccolta.

Gwyneth Paltrow

Una trasmissione televisiva su Apple Music, The Planet of the Apps, è stato l’evento che ha fatto incontrare Gwyneth Paltrow, celebre attrice originaria di Los Angeles, e Bill Barhydt, il fondatore di Abra, un’app che consente di investire in più di 20 criptomonete.

Paltrow, nota anche come imprenditrice nel settore e-commerce, nel fashion, si è detta entusiasta del progetto, tanto da entrare nel team come advisor.

 

50 Cent

Nessun artista ha beneficiato delle crypto più di 50 Cent. Il popolare rapper di New York è stato uno dei primi ad accettare crypto per i suoi album.

Nel 2014 riceve ben 700 bitcoin per le vendite di Animal Ambition. All’epoca i bitcoin avevano una valutazione di 600 dollari. Oggi, dopo quattro anni, il valore del suo tesoretto è cresciuto fino a raggiungere la cifra di 8 milioni di dollari. Chissà se ha hodlato.

Richard Branson

Anche il fondatore dell’impero Virgin non è insensibile al fascino della criptomoneta. Nel 2014 ha investito 30 milioni in Bitpay, un sistema di pagamento per negozi ed ecommerce per accettare e convertire crypto.

Un anno prima ha messo in vendita alcuni biglietti per i viaggi nello spazio, che intende offrire in futuro, ai possessori di crypto.

Più recentemente, ha investito su un’altra startup, blockchain, uno dei wallet di maggiore successo, come racconta lui stesso nel suo blog.

Paris Hilton

La pronipote ereditiera di Conrad Hilton, fondatore dell’omonima catena di hotel di lusso, ha manifestato su Twitter (dove ha più di 12 milioni di follower) il suo interesse per LydianCoin, una startup che ha ideato un nuovo protocollo, The Whisper Network, che promette di risolvere i problemi di velocità e scalabilità della blockchain. In un tweet ha scritto “di non vedere l’ora di investire nella startup”.

Gianluca Zambrotta

L’ex calciatore vincitore del Campionato del Mondo nel 2006, è uno degli ambasciatori di Token Star, una piattaforma che permette a fan e inserzionisti di interagire con sportivi famosi, consentendo guadagni per tutti.

Zambrotta è solo uno dei testimonial del progetto che vede coinvolte anche altre star dello sport, come Lothar Matthaus e Martina Hingis, come raccontiamo qui.

 

Giancarlo Donadio
Giancarlo Donadio

Giancarlo inizia a scrivere di business con Millionaire. Con la rivista di Milano collabora alla realizzazione di "Startup. Sogna, credici, realizza. Dall'idea al successo” per Hoepli. Dal 2016 collabora con Startupitalia! dove si specializza su fintech, blockchain, criptovalute, all'interno della rubrica SmartMoney. Oggi è cofondatore di Pandant, web agency focalizzata su content marketing e personal branding

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.