Ripple, il valore di XRP non supportato dalle notizie di oggi
Trading

Ripple, il valore di XRP non supportato dalle notizie di oggi

By Federico Izzi - 18 Gen 2019

Chevron down

Pur mantenendo la seconda posizione in classifica, il valore della coin Ripple (XRP) non sembra ancora pronto a riportarsi oltre i 35 cent di dollaro.

Read this article in the English version here.

Con un comunicato pubblicato nelle ultime ore, la Fondazione Corda Network, tra le prime organizzazioni ad aver sostenuto ufficialmente l’adozione della coin Ripple, ha lanciato il software proprietario R3. Le notizie di oggi, quindi, non sembrano influenzare il valore di XRP.

 

Grafico Ripple: https://it.tradingview.com/symbols/XRPUSD/

Corda Network è una rete blockchain condivisa che collega istituti finanziari, banche, associazioni di categoria ed aziende fintech. Tra i principali partecipanti al network, ci sono: Citibank, HSBC, Huawei, Intel e Amazon Web Services (AWS).

L’interoperabilità e la condivisione di informazioni è assicurata dalla sicurezza e protezione dei dati a più livelli. XRP potrebbe trovare potenziali riflessi positivi essendo la prima criptovaluta supportata dall’applicazione Corda Settler che gestisce le risorse digitali all’interno del progetto.

Per il resto, sta per concludersi la terza settimana dell’anno, registrando la volatilità più bassa dal mese di novembre. Stiamo assistendo, infatti, ad una contrazione dei prezzi con oscillazioni in aree di prezzo a margini stretti. Anche la giornata odierna, infatti, non si differenzia dalle precedenti. Nonostante la netta prevalenza di segni positivi, la maggior parte dei rialzi non superano i due punti percentuale.

Nella Top 20 tornano sul podio Iota (MIOTA) +4%, EOS +3%, Tron (TRX) e litecoin (LTC) +2,5%.

In queste ore EOS ha comunicato il rilascio della versione EOSIO 1.6.0 che porterà un aumento delle prestazioni della rete oltre il 35%, consentendo maggiore velocità, minor costo di CPU e latenza inferiore sulle dApp basate sulla rete EOSIO.

La capitalizzazione totale si mantiene sopra i 120 miliardi di dollari. Invariate anche le quote di mercato delle prime cinque con bitcoin (BTC) che mantiene oltre il 52% di dominance.

I volumi sono in leggera ripresa con aumento di scambi di circa il 10% nelle ultime 24 ore, provando a stabilizzarsi dopo aver toccato il punto più basso degli ultimi due mesi nel corso dell’ultimo weekend.

Grafico Bitcoin: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Bitcoin (BTC)

A fatica i prezzi provano a recuperare i 3700 dollari, soglia importante nel medio periodo per scongiurare affondi sotto i 3500 dollari. La contrazione delle oscillazioni mantiene i valori in linea con la media degli ultimi giorni. Rimangono valide le precedenti indicazioni.

Grafico Ethereum: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Ethereum (ETH)

Ether continua a tenere il supporto dei 120 dollari nonostante i volumi continuino a scendere. In un simile contesto tecnico, la contrazione dei volumi è un segnale a doppia faccia, favorendo la speculazione nel caso di azioni intraprese da un Big Player.

Il rinvio dell’atteso fork Constantinople aumenta l’incertezza. Il focus rimane sulla tenuta dei supporti tra 120 e 115 dollari, in quanto la mancanza di acquisti vede le resistenze a 136 e 165 dollari attualmente irraggiungibili.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e #trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Da maggio 2017 è ufficialmente analista tecnico di BigBit. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di #criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul #Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.