John McAfee scappa dagli USA per un problema di tasse
Criptovalute

John McAfee scappa dagli USA per un problema di tasse

By Marco Cavicchioli - 23 Gen 2019

Chevron down

John McAfee è ufficialmente in esilio. Lo ha dichiarato lui stesso su Twitter, spiegando di essere scappato dagli USA per un problema di tasse.

Read this article in the English version here.

Nonostante sia ufficialmente in corsa per essere candidato alla Casa Bianca, è stato costretto a scappare dagli USA perché accusato dall’Internal Revenue Service (IRS) di evasione fiscale e di “uso di criptovalute in atti criminali”.

L’IRS è l’agenzia governativa americana che si occupa proprio della riscossione dei tributi e McAfee tempo fa dichiarò pubblicamente che non pagava le tasse da 8 anni. Come è facile immaginarsi, ciò ha attirato l’interesse della IRS, che ora accusa McAfee di evasione fiscale.

Inoltre, stando ad altre sue dichiarazioni, sarebbe anche stato accusato di “uso di criptovalute in atti criminali” da parte di alcuni funzionari del Tennessee.

Ora vive su una barca, denominata “Freedom Boat”, da cui continua la sua campagna elettorale tramite Internet, nonostante anche quattro membri del suo staff e la moglie siano stati accusati di crimini “non specificati”.

In una recente intervista, McAfee ha rivelato che il suo obiettivo non è quello di essere eletto Presidente degli USA: è ben consapevole di non avere alcuna possibilità reale di vincere, ma vuole sfruttare la popolarità derivante da questa candidatura per farsi portatore di ideali libertari.

La fuga tuttavia è reale e le accuse dell’IRS sembrano decisamente plausibili, dopo la sua ammissione di aver di fatto evaso le tasse.

McAfee aveva già anche dichiarato che ritiene illegale la tassazione e che nel corso degli anni ha pagato decine di milioni dollari in cambio di servizi statali di pessima qualità. Afferma che attualmente non ha reddito tassabile, ma vive di rendita grazie al denaro guadagnato in passato con la McAfee Incorporated.

La sua appare come una vera e propria sfida all’IRS, tanto che ha dichiarato di essersi preparato per tutta la vita a questa battaglia.

Ad esempio, sostiene che durante la fuga non può essere accusato ufficialmente dall’agenzia fiscale e che utilizzando le criptovalute dovrebbe essere in grado di aggirare tutti gli eventuali blocchi.  

A tal proposito ha dichiarato:

“Ogni tanto e molto raramente uno scontro tra vecchie e nuove culture determinato dalla tecnologia cambia la civiltà. […] Le criptovalute sono una di queste tecnologie e probabilmente la più drammatica che si sia verificata nella storia umana dall’invenzione del fuoco. […] Perché le criptovalute liberano l’individuo dal giogo della moneta controllata dai governi. […] I governi non saranno in grado di riscuotere le tasse quando tutti utilizzano le monete private”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.