Bradley Sherman: il politico propone un crypto ban
Criptovalute

Bradley Sherman: il politico propone un crypto ban

By Marco Cavicchioli - 10 Mag 2019

Chevron down

Bradley Sherman, democratico e membro californiano del Congresso degli Stati Uniti, ha chiesto di mettere al bando le criptovalute per i cittadini statunitensi.

Read this article in the English version here.

Durante l’udienza del Comitato per i Servizi Finanziari di ieri ha detto:

“Cerco colleghi che si uniscano a me per presentare una proposta di legge per bandire gli acquisti di criptovalute da parte degli americani. […] Gran parte del nostro potere internazionale deriva dal fatto che il dollaro USA è l’unità standard di finanza e transazioni internazionali”.

Secondo Sherman le criptovalute stanno iniziando a circolare all’interno della “finanza illecita”, citando come esempio le milizie di Hamas che starebbero cercando di ottenere finanziamenti in Bitcoin. Inoltre, sostiene che Bitcoin sia un progetto inizialmente basato su libertarismo ed anarchismo e che, a suo modo di vedere, questo non sia affatto un bene.

Addirittura Sherman è arrivato anche a denigrare queste tecnologie definendole “la pistola di plastica della moneta”, sostenendo che le criptovalute minano la proposta di valore del dollaro americano, immaginando che Bitcoin possa “disimpegnare la politica estera, la riscossione delle imposte e le tradizionali forze dell’ordine”.

Un commentatore di Twitter ha però fatto notare che le accuse di Sherman riguardo l’utilizzo delle criptovaluta da parte della “finanza illecita” potrebbero apparire ipocrite, visto che il principale finanziatore della sua campagna elettorale proviene da una società che ha dovuto restituire 13,3 milioni di dollari provenienti da gioco d’azzardo online illegale.

Altri finanziatori della sua campagna elettorale sono banche e istituzioni finanziarie tradizionali, quindi Sherman potrebbe non essere un politico imparziale da questo punto di vista.

Qualche giorno fa anche l’economista premio Nobel Joseph Stiglitz, democratico come Sherman, aveva chiesto un ban totale sulle criptovalute, sempre a causa del loro utilizzo in attività illecite.

Ad oggi, sembrerebbe che lo stesso dollaro americano sia utilizzato più delle criptovalute per finanziare ad esempio i gruppi terroristici, e questo sembra suggerire piuttosto chiaramente che le accuse di Sherman e Stiglitz siano solamente strumentali, finalizzate più a proteggere il dollaro stesso che non i cittadini.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.