Lightning Network Bitcoin: raddoppiano i nodi e la capacità
Bitcoin

Lightning Network Bitcoin: raddoppiano i nodi e la capacità

By Stefano Cavalli - 5 Ago 2019

Chevron down

Lightning Network, il protocollo di Bitcoin, ha raddoppiato il proprio numero di nodi e la capacità nella sola prima metà del 2019, come mostrano i dati reperibili su CoinGecko.

Read this article in the English version here.

Per quanto riguarda la sola capacità, l’incremento in percentuale è attualmente dell’87% nel periodo che va dal 1 gennaio al 30 giugno 2019.

Se invece si considera il numero di nodi disponibili all’interno di Lightning Network nello stesso periodo, allora la percentuale va oltre il 100% dal momento che questa cifra è passata da 2298 a 4576 nodi, mentre bitcoin (BTC) ha toccato gli 11,776 $ registrando più del 10% su base giornaliera, anche se l’incremento sulla capacità è leggermente inferiore al 100%.

ln record numero di nodi e capacità

La rete Lightning Network è un protocollo di pagamento progettato per agevolare le transazioni tra gli utenti ed è attivo su Bitcoin e Litecoin. Queste transazioni vengono registrate off-chain in modo da ridurre drasticamente il costo delle fee, garantendo al contempo un trasferimento quasi istantaneo rispetto alle classiche transazioni on-chain.

Lo scopo è sempre quello di rendere più scalabile la rete Bitcoin, ma le transazioni non avvengono effettivamente sulla blockchain fino a quando un canale non viene chiuso.

Anche nei mesi iniziali del 2019, prima della fase rialzista di Bitcoin, Lightning Network era al centro dei riflettori per quanto riguarda la Lightning Torch, un esperimento creato da Hodlonaut: tramite il famoso social network Twitter, ci si poteva passare il torch payment da una persona all’altra, aggiungendo ogni volta 10.000 satoshi (circa 0,34 $) al pagamento prima di inviarlo. Venne cosi a crearsi una sorta di effetto a catena in cui tutti si passavano questa torcia.

Il progetto è stato chiamato LN Trust Chain dal momento che una volta ricevuta la torcia, questa si sarebbe dovuta passare a qualcuno di fiducia che avrebbe fatto la stessa cosa a sua volta.

Recentemente, la startup Blockade Games è riuscita a collegare tra di loro Ethereum e Lightning Network, generando una transazione in grado di attivare uno smart contract proprio su Ethereum.

Vitalik Buterin, il creatore di Ethereum, ha colto positivamente l’iniziativa dichiarando che il futuro delle criptovalute è proprio la pluralità.

Stefano Cavalli
Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.