Lightning Network: volumi da record
Criptovalute

Lightning Network: volumi da record

By Alfredo de Candia - 3 Set 2019

Chevron down

Come riportato da CoinShares, azienda che fornisce strumenti per trader crypto, Lightning Network ha raggiunto volumi da record nell’ultimo anno di attività.

 

Come possiamo vedere dalle statistiche riportate, ad inizio del 2018 si registravano 901 nodi con una capacità totale di 3,9 BTC, mentre ad inizio settembre 2019 questi dati sono aumentati esponenzialmente arrivando a 4831 nodi ed una capacità di 836 BTC, ovvero circa $ 8 milioni.

In termini percentuali, quindi, abbiamo un aumento dei nodi di oltre il 195% ed uno spaventoso +798% per la capacità raggiunta dalla rete LN.

Numeri impressionanti che nel mese di maggio hanno registrato anche picchi di oltre 1000 BTC.

Doveroso ricordare però che LNBIG, che gestisce quasi il 40% della rete LN, ha difficoltà ad avere degli utili.

Inoltre, di recente è emerso che Dogecoin (DOGE) sia molto più spesso utilizzato di Lightning Network. Cryptwerk ha stilato una lista, costantemente aggiornata, dei migliori store che accettano DOGE. Secondo la ricerca, sono oltre 600 le aziende che accettano pagamenti in DOGE contro le 200 che accettano Bitcoin LN.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.