Twitter non userà una propria criptovaluta ma bitcoin
Bitcoin

Twitter non userà una propria criptovaluta ma bitcoin

By Marco Cavicchioli - 5 Set 2019

Chevron down

Il fondatore di Twitter, Jack Dorsey, ha dichiarato che la società non intende sviluppare una propria criptovaluta. 

Recentemente, dopo il lancio del progetto Libra da parte di Facebook, si sono rincorse voci di diverse altre società che sembrerebbero essere interessate a crearne una propria, dalle cosiddette FAANG a Walmart

Da questa schiera si defila Twitter, ma non perché non intenda utilizzare queste nuove tecnologie. 

Infatti, Jack Dorsey è da tempo un sostenitore di bitcoin, pertanto piuttosto che creare una nuova criptovaluta, il fondatore di Twitter preferisce integrare servizi basati su bitcoin all’interno della loro piattaforma, in particolare grazie alla piattaforma Square Crypto, di cui lo stesso Dorsey è co-fondatore. 

Durante un’intervista rilasciata a The Sydney Morning Herald, Dorsey ha dichiarato che crede che bitcoin sia ancora la scelta migliore, e che potrebbe diventare la valuta nativa di Internet.

“Penso che gli standard aperti di Internet servano ogni persona meglio di quelli controllati o avviati dalle aziende”. 

A tal proposito ha affermato che in Twitter non stanno prendendo in considerazione l’ipotesi di sviluppare una loro criptovaluta, perchè preferiscono utilizzare “standard aperti esistenti”, come per l’appunto bitcoin.

“Penso che [Bitcoin] sia la migliore scommessa perché è stata la più resistente, è in circolazione da 10 anni, ha un ottimo brand ed è stata testata in molti gruppi. Quando guardo tutte le criptovalute che potrebbero ricoprire quel ruolo, ovvero di essere la valuta nativa di Internet, [Bitcoin ha] una probabilità piuttosto alta”. 

In realtà già da tempo si ipotizza che, prima o poi, Twitter possa integrare al proprio interno un sistema di pagamento basato su Bitcoin, ad esempio per dare la possibilità agli utenti di premiare gli autori dei tweet con piccole donazioni effettuabili tramite Lightning Network. 

Le recenti dichiarazioni di Dorsey non fanno che confermare che è proprio la prima criptovaluta ad essere la candidata principale ad essere integrata nel social network e che mentre altre realtà simili stanno optando per soluzioni proprietarie e centralizzate, Twitter invece preferisce affidarsi a soluzioni pubbliche ed open source.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.