Libra: risolto un bug nel codice rilasciato da Facebook
Criptovalute

Libra: risolto un bug nel codice rilasciato da Facebook

By Alfredo de Candia - 11 Set 2019

Chevron down

Il team della startup OpenZeppelin ha scoperto e risolto un bug nel codice di Libra, la stablecoin di Facebook.

Il bug riguardava il linguaggio di programmazione MOVE e sarebbe potuto essere usato per manipolare gli smart contract della piattaforma, come ha spiegato il CEO di OpenZeppelin, Demian Brener:

“La vulnerabilità del compilatore Move IR permette agli operatori malintenzionati di introdurre un codice eseguibile nei loro smart contract camuffati come commenti inline”.

Questo bug è stato scoperto e rivelato a Libra il 6 agosto scorso e, dopo vari controlli fatti dalla piattaforma, è stata risolta con l’ultimo aggiornamento.

Il codice di Libra era stato rilasciato lo scorso agosto e il team ha messo in palio un reward che arriva anche a 10mila dollari per chi scova dei bug.

Proprio ieri Libra ha annunciato che sarà supportata anche dal dollaro di Singapore: nel whitepaper infatti si cita il fatto che la stablecoin sarà peggata ad un paniere di diverse valute tra cui anche il dollaro americano, l’euro, lo yen giapponese e la sterlina.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.