Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

R3: Arriva Corda Enterprise 4.2 per Linux. Presto anche Mac
R3: Arriva Corda Enterprise 4.2 per Linux. Presto anche Mac
Blockchain

R3: Arriva Corda Enterprise 4.2 per Linux. Presto anche Mac

By Matteo Gatti - 1 Ott 2019

Chevron down

Corda ha annunciato Corda Enterprise 4.2. Questa release per ora supporta solo Linux mentre Mac e Windows solo a scopo dimostrativo.

Corda Enterprise fa parte di R3, società di software blockchain aziendale che starebbe anche valutando l’emissione di una IPO. Corda Enterprise è una distribuzione commerciale della loro piattaforma basata su blockchain appositamente ottimizzata per soddisfare le esigenze delle istituzioni complesse. Si inserisce nell’alveo dei distributed ledger e delle piattaforme blockchain. R3 guida un network di oltre 300 entità tra banche, istituti finanziari, enti regolatori, associazioni e aziende di tecnologia.

Corda Enterprise 4.2

Come confermano le note di rilascio, il principale obiettivo di questa release era aumentare la sicurezza delle chiavi crittografiche con i moduli hardware di sicurezza che si trovano in ambienti lavorativi.

Innanzitutto, a partire da Corda Enterprise 4.2, arriva il supporto per altri moduli richiesti dagli utenti come Securosys. La procedura per la configurazione di questi moduli è spiegata sul sito ufficiale di Corda.

La possibilità di salvare le chiavi crittografiche in un HSM (hardware security module) è stata introdotta in Corda 4.0. Questa release aggiunge la possibilità di salvare altre tipologie di chiavi in un nodo, come, ad esempio, quelle per il TLS (transport layer security).

Gli sviluppatori hanno introdotto un nuovo Registration Tool che consente di registrare l’entità di un servizio (notary service) e ricevere un keystore file condiviso tra tutti i membri del cluster. Per configurare e lanciare questo tool è possibile fare riferimento alla documentazione ufficiale.

Sono state poi introdotte diverse migliorie sostanziali, su tutte l’incremento delle capacita operative dei nodi. Migliora anche la gestione del logging, il log mostra in modo più dettagliato le operazioni eseguite dal nodo e del firewall, che può ora effettuare un check sulla CRLs (Certificate Revocation List) per essere certo di non connettersi a nodi non verificati.

Matteo Gatti
Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Segue con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrive anche di Linux su LFFL.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.