NBA: Isaac Austin coinvolto in un bitcoin scam
Sicurezza

NBA: Isaac Austin coinvolto in un bitcoin scam

By Stefania Stimolo - 22 Ott 2019

Chevron down

L’ex giocatore di basket americano professionista, Isaac Edward Austin, avrebbe coinvolto in un presunto scam una società ghanese per un importo di $825.000 con il pretesto di negoziare un nuovo programma di auto-trading di bitcoin

Secondo quanto riportato, lo sportivo ha agito come trustee per le due società, IEA e Tudor Trust, e sembra aver indotto la società ghanese a firmare un contratto facendo trasferire nel proprio conto la somma di $ 11.000 per BTC, per un totale, al cambio attuale, di $825.000. 

Non seguendo l’accordo, l’ex giocatore dellaNBA sembra non aver effettuato il pagamento alla chiusura delle negoziazioni, venendo meno alla promessa di rimborsare l’importo e di versare i benefici maturati, il tutto con scuse definite “fragili”.

Ecco il racconto di una delle sue vittime:

 “Prenderà il tuo BTC e non avrai mai indietro i tuoi investimenti o i tuoi ritorni. Il giorno del pagamento, ti racconterà una storia dopo l’altra piena di bugie di problemi per cui il BTC non è stato consegnato il giorno del pagamento. Da lui che ha un attacco di cuore, alla moneta che viene inviata al portafoglio sbagliato, a lui che è in coda alla banca, a lui in attesa che si concluda il commercio, ai fondi detenuti dalla banca. Settimana dopo settimana dopo settimana di problemi irrisolti anche quando ha confermato il giorno prima che tutto è fissato al 1000% per consegnare e concludere la transazione. È un truffatore di primissimo ordine. Stai lontano da lui. Abbiamo tutte le prove: contratti, lettere e messaggi”.

Sport e crypto giocano nella stessa squadra

Un vero e proprio fallo questo di Austin che non ha certo vantato un atteggiamento da sportivo quando si è trattato di bitcoin. Una situazione che per fortuna non riguarda tutto il settore, dato le continue iniziative e partnership che continuano a tenere alta la connection tra mondo crypto e sport. 

Infatti, proprio la National Basketball Association (NBA) aveva quest’estate iniziato i lavori con la Dapper Labs per rilasciare il NBA Top Shot, una piattaforma digitale per oggetti da collezione basata su blockchain.  

In questo sistema, i giocatori di questo sport su blockchain possono acquistare, vendere e scambiare oggetti digitali da collezione oppure  consentire agli utenti di acquistare giocatori e costruire la propria squadra dei sogni.

Non solo, sempre nello stesso mese di luglio 2019 pare si siano manifestati altri casi eccellenti di collaborazioni tra sport e crypto, come la partnership tra Litecoin e la Miami Dolphins, o prima ancora la AS Roma e la Juventus che sono entrate a far parte di Socios, una piattaforma di voto basata su blockchain.  

 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.