Mercato crypto, l’effetto rimbalzo si indebolisce
Trading

Mercato crypto, l’effetto rimbalzo si indebolisce

By Federico Izzi - 3 Dic 2019

Chevron down

È una giornata positiva che vede prevalenza di segni verdi per il 70% delle crypto, ma i segnali di oggi, tuttavia, non danno il giusto sostegno al rimbalzo rialzista iniziato la scorsa settimana e che sembra essersi spento con il weekend del Black Friday, dove i segnali verdi sono stati sostenuti dai volumi che attualmente continuano a diminuire, scendendo sotto i 50 miliardi delle ultime 24 ore.

Fonte: COIN360.com

Ad ogni modo, il mercato delle crypto si distingue dalla giornata decisamente negativa dal mercato azionario mondiale. Le chiusure di ieri segnano l’affondo più profondo degli ultimi mesi con i listini europei che hanno registrato perdite di oltre il 2%.

Le prime tre in classifica questa mattina oscillano tutte intorno alla parità. Tra le big è Monero (XMR)  che si distingue con un rialzo che riesce a spingersi oltre il 5%, beneficiando dell’hard fork che si è concluso nelle ultime ore, che porta a una nuova implementazione dell’algoritmo sul mining ASIC resistance.

Tra le big crypto in top 20, i rialzi più evidenti sono quelli di Huobi Token (HT), collegato all’omonimo exchange asiatico che guadagna il 5%. La migliore è Maker (MKR), che con un +8%, cerca di rimediare l’affondo che aveva caratterizzato i giorni successivi dallo storico passaggio da single a multicollateral il 18 novembre, che aveva portato i prezzi di MKR a non festeggiare questo avvenimento scendendo di circa il 40%. Ora così come anche ieri, Maker segue la scia del recupero e anche oggi si presenta tra le migliori di giornata.

Tra le migliori oggi c’è un altro token dell’ecosistema DeFi, Synthetix (SNX), che sale di oltre il 20%, provando a recuperare il valore di 1,40 dollari. Altre con rialzi a doppia cifra sono Matic Network (MATIC, +19%), mentre Yost (YOST) e Raven Coin (RVN), sono in salita di oltre l’11%.

Tra le peggiori Silver Wave (SLV) e DX Chain Token (DX), in discesa entrambe di oltre il 13%.

A livello generale, il market cap non riesce a ritornare sopra la soglia dei 200 miliardi di dollari. La dominance del Bitcoin è ancorata al 66%, Ethereum rimane ai livelli degli ultimi giorni, mantenendosi sopra l’8,1%, mentre Ripple continua a perdere frazioni decimali giornaliere e oggi si porta sotto il 4,8%, livelli più bassi dallo scorso fine settembre. 

Grafico Bitcoin by Tradingview

Il rimbalzo di Bitcoin (BTC)

Dopo il rimbalzo che ha visto le quotazioni passare da 6.600 dollari, minimi del 25 novembre, a sfiorare nel giorno del Black Friday gli 8.000 dollari con un recupero del 20%, Bitcoin registra prezzi che in queste ultime 48 ore provano a consolidarsi attorno ai 7.400 dollari, livello che corrisponde a un supporto di breve periodo. 

È necessario per BTC spingersi al più presto oltre gli 8.000 dollari, altrimenti sarà importante valutare la tenuta di area 7.000-7.500 per non incorrere in uno scivolone che potrebbe riportare i prezzi a rivedere i 6500 dollari.

Grafico Ethereum by Tradingview

La prova di rimbalzo di Ethereum (ETH)

Ethereum rimane ancora all’interno di una tendenza ribassista ormai evidente e che incide decisamente sull’andamento dei prezzi da oltre sei mesi. La prova di rimbalzo di questi ultimi giorni non è riuscita a riportare e confermare le quotazioni sopra i 155 dollari, ex livello di supporto ora diventato resistenza cruciale per i prossimi giorni. 

Per Ethereum è necessario recuperare al più presto questo livello altrimenti continuerà l’evidente trend ribassista che non potrà escludere un ritorno sotto i 135 dollari, test dei minimi di inizio maggio scorso. 

 

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e #trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Da maggio 2017 è ufficialmente analista tecnico di BigBit. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di #criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul #Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.