banner
La Top 10 degli indirizzi NEM (XEM)
La Top 10 degli indirizzi NEM (XEM)
Blockchain

La Top 10 degli indirizzi NEM (XEM)

By Alfredo de Candia - 22 Dic 2019

Chevron down

Nella nostra serie dedicata alle top 10 degli indirizzi delle crypto basate sulle varie blockchain, oggi parleremo di Nem (XEM), blockchain sviluppata in linguaggio Java e che usa l’algoritmo di consenso POI (Proof of Importance).

La supply totale della blockchain di NEM è di 1 token meno di 9 miliardi e quindi in questa classifica vedremo indirizzi con 9 cifre.

Come possiamo vedere dalla top 10 in questione, la maggior parte degli indirizzi è composta da fondi dedicati agli sviluppatori, che quindi servono per mandare avanti lo sviluppo della blockchain di NEM e dei progetti ad essa collegati.

Alla posizione numero 1 con 900 milioni di token, ovvero circa $ 270 milioni, troviamo infatti il primo fund stake.

In seconda posizione si attesta invece il NEM sustainable ecosystem loop fund (NEMSELF) che custodisce ben 869 milioni di XEM, mentre in terza posizione, con 837 milioni di XEM, troviamo l’indirizzo per configurare il wallet NEM di Rail.

Anche al sesto posto troviamo un altro fondo, il Silver Coins for Distributions to Stakeholders, da ben 211 milioni di XEM, mentre all’ottava c’è il fondo da 201 milioni di XEM dedicato alle attività di marketing relative a questa blockchain. 

Invece, alla posizione 9, si trova il community fund da 186 milioni di XEM.

In quinta e settima posizione ci sono degli indirizzi sconosciuti che hanno rispettivamente 457 milioni di XEM e 211 milioni di XEM, che probabilmente, visto il lauto numero di token custoditi, sono di qualche exchange.

Infine, in ultima posizione troviamo l’exchange Bittrex, che ha oltre 170 milioni di XEM, ovvero circa 52 milioni di dollari.

Fuori dalla classifica top 10, invece, quindi dalla posizione 11 in poi ci sono l’hot wallet dell’exchange di Poloniex con 157 milioni di XEM e, alla posizione 13, l’exchange Zaif.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.