banner
Blockchain tra le parole più importanti nel 2019 in Cina
Blockchain tra le parole più importanti nel 2019 in Cina
Blockchain

Blockchain tra le parole più importanti nel 2019 in Cina

By Alfredo de Candia - 8 Gen 2020

Chevron down

Durante un evento che si è tenuto oggi a Pechino sono state rivelate le parole che più di tutte hanno avuto maggiore peso durante il 2019 in Cina; tra queste anche la blockchain.

 Il report è stato rilasciato dall’Institute for Cultural Industries at Peking University, che ha così spiegato quali sono state le 10 parole chiave e le 10 caratteristiche dell’industria culturale del Paese nel corso del 2019 e quindi le tendenze che si prevedono per l’anno in corso. 

Le parole tecnologiche fanno da padrone e troviamo infatti termini come Industria digitale, cultura 5G plus, Intelligenza Artificiale ed anche il termine blockchain.

Sia le tecnologie digitali che una politica favorevole alle stesse ha permesso di potenziare lo sviluppo culturale industriale in Cina nel corso dell’anno appena volto al termine, diventando un pilastro dell’economia nazionale, come ha affermato il direttore dell’istituto, Xiang Yong.

Scorrendo le altre parole chiavi possiamo vedere: integrazione della cultura e del turismo, creatività culturale, city branding, protezione per le reliquie culturali e parco industriale creativo.

La maggior parte delle parole sono incentrate sul potenziamento nazionale a livello culturale e tecnologico. 

Da notare che, per la vastità del territorio, ci sono ancora molte zone rurali che non hanno un adeguato livello di istruzione né tanto meno di industrializzazione, ed è per questo che la Cina punta molto sulla cultura, affinché diventi un punto centrale nel loro modello di espansione.

La valuta digitale della Cina

Infine, grazie all’apertura negli ultimi tempi verso il settore delle crypto e della blockchain, la Cina potrebbe presto avere una valuta digitale, che potrebbe rivoluzionare le sorti dei mercati e degli altri Paesi. Anche Baidu, importante azienda cinese, ha lanciato ieri la propria valuta digitale, la Xuperchain.

Un altro report locale descrive la nuova blockchain di Baidu come segue:

“[Xuperchain] fornisce agli utenti un ambiente per la rapida implementazione e il funzionamento di applicazioni blockchain e informatica. Le capacità di pagamento flessibili di risorse come l’archiviazione riducono direttamente i costi di distribuzione, gestione e manutenzione degli utenti e rendono più convenienti i collegamenti di fiducia.”

 

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.