Ethereum Classic sale con un +20% di rialzo
Ethereum Classic sale con un +20% di rialzo
Trading

Ethereum Classic sale con un +20% di rialzo

By Federico Izzi - 17 Gen 2020

Chevron down

I rialzi che si sono rafforzati in questi giorni dal 14 gennaio vedono lievitare i prezzi delle crypto che tornano ai livelli di inizio novembre e per alcune addirittura si torna ai valori della scorsa primavera estate 2019: è il caso di Ethereum Classic (ETC), che sale, così come Cosmos (ATOM). Entrambe sfoggiano un vigore che nella giornata di oggi porta i loro rialzi addirittura oltre il 20%.

Ethereum Classic oggi sta salendo del 30%, facendo volare i prezzi vicinissimi ai 12 dollari, che non registrava da ottobre 2018. ETC vola e guadagna oltre il 250% in un mese. Era il 18 dicembre quando Ethereum Classic ha segnato i suoi livelli più bassi dell’ultimo anno. La community di Ethereum Classic e i sostenitori della crypto premiano il fork Agartha, avvenuto due giorni fa, che allinea ETC allo stesso Ether.

Il rialzo di oggi di Ethereum Classic la fa balzare in decima posizione tra le maggiori capitalizzate.

Proprio la decima posizione in queste ultime settimane sembra cambiare spesso proprietà, alternando Ethereum Classic (ETC), Tron (TRX), Monero (XMR), Stellar (XLM), Cardano (ADA) e Dash (DASH), sei crypto che si differenziano di circa 100 milioni di dollari di capitalizzazione. 

Il balzo di ATOM, invece, rafforza il trend positivo che era in atto, mettendo ulteriormente una spinta a Cosmos che tocca la soglia dei 5,40 dollari, livello abbandonato da inizio luglio 2019. Il rialzo di oggi è un rafforzamento del trend rialzista iniziato dai minimi superiori relativi di fine novembre, e sfrutta l’effetto Coinbase, uno dei più grandi exchange a livello mondiale che ha listato ATOM nelle ultime ore. Il balzo di queste ore è a doppia cifra, tra il 10 e il 20%, attualmente si attesta all’11%.

Torna a farsi rivedere Tezos (XTZ) con un rialzo del 14% fino a 1,50 dollari, lontano dai massimi registrati lo scorso dicembre. 

Fonte: COIN360.com

Salgono gli scambi, nelle ultime 24 ore pari a 120 miliardi, distanti dai 150 miliardi scambiati nei giorni scorsi ma comunque rimangono tonici e restano ai livelli più alti degli ultimi mesi, rafforzando il movimento rialzista in atto.

Il market cap rimane a 245 miliardi di dollari. La dominance di Bitcoin si mantiene sopra il 66%. Ethereum con l’ulteriore conferma rialzista di queste ore che porta i prezzi a salire e segnare nuovi massimi di breve periodo, aumenta la sua dominance al 7,6%. Ripple rimane ancorata al 4,2%. 

Grafico Bitcoin by Tradingview

Sale oggi anche Bitcoin (BTC)

Bitcoin oggi sale dell’1,5%. L’ulteriore allungo dei prezzi del Bitcoin li porta a testare in queste ore i 9.000 dollari. La vera resistenza tecnica e dinamica che unisce i massimi discendenti che si ricongiunge ai top di inizio luglio è a 9.200 dollari, livello non più così lontano rispetto a pochi giorni fa. 

Da inizio anno Bitcoin ha guadagnato il 25% che sommato a quanto già costruito dalla seconda parte di dicembre, partendo dai minimi del 17 dicembre, sfiora un guadagno del 40%. 

La rottura avvenuta martedì di area 8.000 dollari ha dato un forte segnale rialzista che ci si attendeva e ora è necessario andare almeno a sfiorare i 9.200 dollari per avere una conferma di un cambio trend da ribassista a rialzista in un’ottica di medio-lungo periodo.

L’impostazione rialzista sarebbe intaccata da ribassi che porterebbero i prezzi sotto la soglia  degli 8.000 dollari.

Grafico Ethereum by Tradingview

Prezzo Ethereum (ETH)

L’allungo in concomitanza con tutto il resto del settore e che ha avuto un’ulteriore intensità nella giornata di martedì, porta i prezzi a rompere l’ex supporto dei 165 dollari che nello scorso autunno ha respinto più volte gli attacchi ribassisti per poi cedere a novembre, e che fino a pochi giorni fa era un importante livello di resistenza. 

Ora l’allungo in area 175 dollari avvenuto nelle ultime 24 ore vede i prezzi di ETH prossimi a testare la trendline dinamica ribassista pasante poco sopra i 180 dollari. Un test di questo livello proietterebbe i prezzi in area 190 dollari che con una conferma dei volumi potrebbero arrivare in area 190-195 dollari, massimi relativi toccati più volte e che hanno fatto da barriera al rialzo tra ottobre e novembre 2019. 

Il deciso trend rialzista che Ethereum ha consolidato dalla metà di dicembre e inizio gennaio ha portato i prezzi a guadagnare circa il 50%. Il trend sarebbe intaccato solo con un crollo sotto la soglia dei 150 dollari, al contrario anche Ethereum si avvia ad invertire il trend di lungo periodo. 

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.