Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

Iota lancia il Tangle EE Working Group
Iota lancia il Tangle EE Working Group
Blockchain

Iota lancia il Tangle EE Working Group

By Eleonora Spagnolo - 11 Feb 2020

Chevron down

IOTA ha annunciato il lancio del Tangle EE Working Group. Si tratta di un gruppo di lavoro nato in collaborazione con la Eclipse Foundation. Lo scopo è quello do sviluppare dati, sistemi di pagamento e soluzioni che includano il tangle di IOTA. 

Fanno parte di questo gruppo di lavoro diversi colossi, non solo imprese ma anche accademie, a partire da Dell Technologies e STMicroelectronics. Gli altri altri 13 membri sono: 

  • Software AG, 
  • Object Management Group, 
  • accessec, 
  • Energinet, 
  • BiiLabs, 
  • Calypso Network Association, 
  • ENGIE Lab CRIGEN, 
  • RWTH Aachen University, A
  • KITA, 
  • Geometric Energy Corporation, 
  • TMForum, 
  • Otto von Guericke University Magdeburg  
  • IoTIFY.

Nel commento affidato a Medium, IOTA non fa mistero di voler essere la prima DLT che sia veramente scalabile, senza fee e decentralizzata. Per questo può ambire ad un ruolo di leadership che intende affermare anche tramite il Tangle EE Working Group:

“Abbiamo consolidato il nostro ruolo mondiale centrale per la ricerca e lo sviluppo della DLT. Adesso è il momento di fornire un quadro di governance neutrale sotto cui le organizzazioni possono costruire soluzioni enterprise su IOTA”

IOTA in pratica immagina un sistema che sia in grado di costruire la struttura portante dell’economia digitale che contempli la presenza di uomo e macchine. Affinché questo accada serve la collaborazione degli stakeholder di tutte le principali industrie, in cui ciascuno dovrà mettere a disposizione le proprie competenze. Da parte sua IOTA contribuirà con la sua affidabilità.

La scelta di collaborare con la  Eclipse Foundation per formare il Tangle EE nasce in quanto Eclipse risulta essere una delle più accreditate fondazioni open source, in grado di fornire alle organizzazioni un ambiente professionali in cui operare.

Il Tangle EE Working Group è già operativo

In realtà il gruppo è già operativo, con due progetti sui quali si sta focalizzando: 

  • Unified identity (identità unificata): si tratta dell’implementazione del protocollo per l’identità unificata già iniziato da IOTA e che mira a risolvere i problemi di privacy e fiducia in internet.
  • Decentralized marketplace (marketplace decentralizzato) il cui scopo è quello di creare, come dice il nome, un marketplace senza intermediari per il commercio di dati, prodotti e servizi. Anche in questo caso si tratta di un progetto su cui IOTA era già al lavoro. 

Il gruppo non è definito ma è aperto a nuovi ingressi.

Spiega Mike Milinkovich, executive director della Eclipse Foundation:

“L’Eclipse Foundation fornirà un quadro di governance neutrale aperto a collaborazioni, con la DLT scalabile, senza commissioni e permissionless di IOTA come base. Facendo questo, accellereremo lo sviluppo di nuove applicazioni costruite con questa tecnologia di trasformazione”. 

David Sønstebø, cofondatore di IOTA ha affermato: 

Come progetto open source, ci rendiamo conto dell’importanza di aumentare l’accesso alla tecnologia di IOTA. Questo è un significativo passo in avanti per la Fondazione IOTA e il nostro ecosistema per sviluppare una comunità che collabori nella produzione di applicazioni commerciali

Conclude Dominik Schiener, co-founder of IOTA Foundation: 

“Poiché le tecnologie IOTA continuano ad essere adottate in casi di uso commerciale, questo quadro di governance trasparente e aperto sarà essenziale per regolare lo sviluppo del codice, garantire l’adattamento al mercato e mantenere le nostre promesse di apertura, interoperabilità e sostenibilità. Ciò eleverà IOTA per essere pronto alla produzione”.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.