banner
Roger Ver: “Vedremo Tether su Bitcoin Cash”
Roger Ver: “Vedremo Tether su Bitcoin Cash”
Stable Coin

Roger Ver: “Vedremo Tether su Bitcoin Cash”

By Lorenzo Dalvit - 19 Feb 2020

Chevron down

Durante un’intervista di poche ore fa disponibile su Youtube, Roger Ver rivela la possibilità che gli USDT di Tether vengano conservati e trasferiti anche sulla blockchain di Bitcoin Cash. La stablecoin Tether di Bitfinex verrà presto resa un token grazie al protocollo SLP.

Ver con una certa soddisfazione afferma:

“Un uccellino mi ha detto che Tether sta per essere lanciato sulla blockchain Bitcoin Cash”

Grazie alla possibilità di tokenizzare gli asset con SLP token, anche su Bitcoin Cash sarà possibile generare le colored coin, monete alternative che possono essere create e scambiate dagli utenti di Bitcoin Cash sulla rete, pagando le commissioni in BCH.

Precedentemente noto come RealCoin, Tether è stato istituito nel 2014, rendendola di fatto la prima stablecoin del mondo. 

È una criptovaluta che sfrutta una tecnologia di contabilità generalizzata per consentire a privati ​​e organizzazioni di archiviare, inviare e ricevere token digitali legati al dollaro, euro e yen, a livello globale, istantaneamente e in sicurezza. 

Non vi era dubbio che Tether prima o poi avrebbe approfittato di questa nuova possibilità su Bitcoin Cash per aumentare la base di utenza dei suoi USDT.

Tether inizialmente era in grado di girare su blockchain di Bitcoin grazie a Omni layer, precedentemente noto come Mastercoin, rete di sovrapposizione in grado di supportare lo scambio di un token. 

Ora il maggior numero di scambi avvengono grazie alla blockchain di Ethereum che ospita il token stabile collateralizzato.

Tether domina prepotentemente l’attuale panorama stablecoin. È la più utilizzata dagli exchange primari del settore come Bitfinex, ShapeShift, Bittrex, Binance e Poloniex. 

Si è rivelato particolarmente interessante per gli exchange che non offrono scambio di valuta fiat ai clienti. 

Nel 2017 Tether ha registrato un rapido aumento di volume su Poloniex, svolgendo un ruolo chiave nel farlo diventare, per un breve periodo, leader di mercato.

Tether e le dApp

Negli ultimi due anni abbiamo visto USDT basarsi su diverse blockchain, ciò significa che la rappresentazione del dollaro è disponibile su diverse catene, ma fa riferimento alla stessa copertura in pancia alla società che fa capo a Bitfinex.

L’impennata della capitalizzazione di mercato deriva principalmente dall’adozione da parte di attori che utilizzano Tether come strumento di gestione dei rischi e di copertura. 

La speculazione è facilitata dall’utilizzo di questi token rappresentativi che spesso vengono utilizzati per vendere le criptovalute con un cambio in FIAT senza per questo fare un vero e proprio cash out.

Recentemente l’arrivo delle dApp ha visto l’utilizzo della stablecoin anche con funzione di moneta rappresentativa delle FIAT all’interno degli applicativi che necessitano di una criptovaluta stabile per gli scambi.

Sembra che soltanto DAI di Ethereum riesca a mettere in discussione il potere del Tether dollar offrendo una stablecoin meno centralizzata. 

Avatar
Lorenzo Dalvit

Educatore appassionato di Blockchain, esperto di vendite e marketing, social community manager, direttore artistico, musicista, amante dei paradigmi dirompenti e della vita. Le mie competenze riguardano l'interazione e la connessione umana

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.