Diminuiscono le oscillazioni per il prezzo di Bitcoin
Diminuiscono le oscillazioni per il prezzo di Bitcoin
Trading

Diminuiscono le oscillazioni per il prezzo di Bitcoin

By Federico Izzi - 26 Mar 2020

Chevron down

Nonostante la volatilità media giornaliera su base mensile continua a segnare nuovi massimi raggiungendo gli 11 punti, sfiorando il picco più alto da dicembre 2013, osserviamo che negli ultimi 5 giorni le oscillazioni dei prezzi del Bitcoin si trovano in un range di 2-300 punti che equivalgono al 3-4%. 

Sono oscillazioni in un contesto che 10 giorni fa ha visto segnare il più forte ribasso concentrato negli ultimi tempi e negli ultimi anni, è un segno evidente che il mercato cerca di stabilizzarsi e trovare dei punti da dove ripartire e consolidare. Sono segnali che oltretutto si riflettono su tutto il resto del settore. 

coin360 20200326
Fonte: COIN360.com

Infatti, la giornata di oggi non è prevalentemente mossa, prevale il segno rosso per poco più del 70% delle prime 100 criptovalute. 

Tra le big in top 20 il ribasso più pronunciato è quello di Ethereum Classic (ETC) che si spinge oltre il punto percentuale. 

XMR 20200326

Dalla parte opposta, tra le big, il segno rialzista più pronunciato è quello di Monero (XMR) che continua il suo recupero dopo l’affondo che ha caratterizzato i minimi tra il 12 e il 13 marzo e che ha riportato le quotazioni di Monero a rivedere livelli che erano stati abbandonati dall’estate 2017. Monero con il rialzo di oggi che si spinge oltre il 7% vede un recupero del 90% dai minimi del 13 marzo. 

Ciò che sta continuando a caratterizzare il periodo sono gli elevati scambi che si registrano sul mercato spot di Bitcoin per la 18° giornata consecutiva. Ieri la giornata si è chiusa con 1,6 miliardi di dollari di scambi in controvalore su bitcoin, tendenza confermata anche per gli scambi sui future su Bitcoin sul CME.

L’andamento poco mosso di oggi non varia la capitalizzazione che rimane attorno ai 185 miliardi di dollari. La dominance del Bitcoin guadagna frazioni decimali portandosi al 66% di quota di mercato, il livello più alto da inizio di febbraio. 

Ethereum scende all’8,2%, mentre XRP in queste ultime ore recupera il 4% di dominance ma rimane ai livelli più bassi degli ultimi mesi.

BTC 20200326
Grafico Bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC)

Bitcoin continua ad oscillare attorno alla soglia dei 6.500 dollari, vicino ai livelli massimi degli ultimi 10 giorni. Ma considerato gli elevati volumi scambiati è necessario che la rottura a 6.800-6.900 dollari avvenenga al più presto. 

I 6.800-6900 punti sono i picchi più alti registrati durante i balzi del 20 e 25 marzo. È necessario spingersi a queste soglie al più presto perché tecnicamente i prezzi del Bitcoin sono a ridosso della chiusura di un ciclo bisettimanale iniziato con un doppio minimo registrato tra 13 e 16 marzo. In caso di correzione è importante per BTC non spingersi sotto i 5.500 dollari.

ETH 20200326
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

Ethereum accusa una debolezza più marcata anche in virtù del ribasso di oggi dell’1% su base giornaliera. Su base settimanale ETH mantiene una performance positiva con un +5%, mentre BTC guadagna il 15% su base settimanale. 

Ethereum sta particolarmente faticando nel rimbalzo, a differenza di Bitcoin, tanto che il secondo pullback dopo i minimi del fine settimana non riesce a recuperare i precedenti massimi relativi non riuscendo a superare la soglia dei 145 dollari. 

Per Ethereum essendo a ridosso della chiusura di un ciclo bisettimanale, è importante non spingersi sotto i 115 dollari nelle prossime ore e nei prossimi 2-3 giorni. Un primo segnale positivo sostenuto dai volumi, non così particolarmente movimentati come per Bitcoin, sarebbe la rottura dei 145 e la salita oltre i 155 dollari. 

Un nuovo podcast

Da domani, tutti i venerdì sarò ospite di Vision Forex dalle 12 alle 12.30 per parlare delle ultime news e dei mercati. La trasmissione inizia alle 11.30, ma il mio spazio inizierà alle ore 12.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.