banner
L’Ansa va sulla blockchain
L’Ansa va sulla blockchain
Blockchain

L’Ansa va sulla blockchain

By Marco Cavicchioli - 6 Apr 2020

Chevron down

Oggi la nota agenzia di stampa italiana Ansa ha annunciato il lancio della tracciatura delle notizie tramite blockchain. 

Il progetto, realizzato in collaborazione con EY, si chiama ANSAcheck e prevede un sistema di tracciatura di notizie su blockchain grazie ad un apposito bollino. 

In questo modo sarà possibile avere certezza che un dato articolo che riporta quel bollino sia stato effettivamente pubblicato dall’agenzia, ovvero abbia fonte certificata.  

Il bollino sarà presente sia sulle notizie pubblicate sulle piattaforme ANSA sia su quelle distribuite ad altre testate editoriali o terze parti. 

Si tratta della prima iniziativa di questo genere in Italia che riguarda una delle principali fonti di informazione del paese e si pone come obiettivo quello di rafforzare il legame di fiducia che lega la prima agenzia di informazione italiana ai propri lettori e clienti. 

Infatti, grazie al bollino sarà possibile risalire alla storia di ciascuna news notarizzata su blockchain, in modo da garantire al lettore:

  • la tracciabilità dei dati,
  • la trasparenza dell’informazione.
  • la verifica dell’autenticità della fonte. 

In questo modo il lettore potrà non solo visualizzare l’intera storia di una news, ma anche verificarne l’affidabilità risalendo alla fonte primaria e confrontando il testo della notizia letta con quello della fonte originale. 

Infatti, questo bollino verrà visualizzato solo se i parametri della news pubblicata saranno identici a quelli registrati su blockchain in fase di creazione della news. 

ANSAcheck si basa sulla tecnologia EY OpsChain Traceability, che sfrutta transazioni pubbliche registrate sulla blockchain di Ethereum grazie ad uno smart contract che consente la creazione di stringhe crittografate per consentirne la verifica. 

L’amministratore delegato di Ansa, Stefano de Alessandri, ha dichiarato: 

“Nei giorni scorsi abbiamo assistito al frequente uso fraudolento del nostro brand, utilizzato per conferire veridicità a notizie false; siamo quindi particolarmente orgogliosi di essere i primi a lanciare un progetto ad alto contenuto di innovazione, portato avanti a garanzia di tutti i nostri lettori e dei clienti dell’Agenzia. Da oggi siamo in grado di certificare la provenienza delle notizie e, allo stesso tempo, garantire la professionalità dei nostri giornalisti: un importante passo nella lotta alle fake news”. 

Il Med Advisory Services Leader di EY, Marco Mazzucchelli, ha commentato: 

“Stiamo vivendo oggi un periodo di grande trasformazione, digitale ed economica, dettata anche dall’emergenza sanitaria in corso. Con ANSAcheck EY vuole sostenere la transizione al digitale delle aziende operanti nell’industria editoriale, in un momento particolarmente delicato in cui le notizie assumono un ruolo ancora più determinante indirizzando i comportamenti sociali e la garanzia dell’autenticità delle fonti. Questa soluzione innovativa consentirà al lettore di avere piena visibilità dell’autenticità di più di mille news al giorno, garantendone la tracciabilità, l’immutabilità e la trasparenza”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.