Ethereum: un hackathon virtuale Stop COVID-19
Ethereum: un hackathon virtuale Stop COVID-19
Ethereum

Ethereum: un hackathon virtuale Stop COVID-19

By Marco Cavicchioli - 7 Apr 2020

Chevron down

ConsenSys Health ha lanciato un hackathon virtuale su Ethereum chiamato STOP COVID-19

Si tratta di un invito rivolto ad esperti di sanità, scienze della vita e blockchain, oltre che ai tecnologi Web 3.0, per partecipare ad un hackathon online che inizierà lunedì 13 aprile e durerà fino all’11 maggio 2020. 

L’obiettivo è quello di coinvolgere questi esperti nella progettazione di soluzioni che privilegino la salute pubblica senza sacrificare la privacy e la sicurezza, accelerando la ricerca per la lotta contro l’attuale pandemia di coronavirus. 

A partire però già dal 6 aprile i partecipanti possono iniziare ad unirsi ai panel virtuali basati su domande e risposte, con tutor provenienti da organizzazioni di scienze della vita per comprendere meglio il settore. 

Gli esperti di sanità e scienze della vita infatti fungeranno da tutor per gli sviluppatori durante tutto l’hackaton, in modo da consentire loro di comprendere le questioni chiave in questo settore. 

Le soluzioni sviluppate durante STOP COVID-19 verranno valutate secondo il modello proposto da McKinsey & Company, ovvero: 

  • Resolve, 
  • Resilience, 
  • Return, 
  • Reimagination,
  • Reform. 

I giudici includono Joseph Lubin di ConsenSys, Brian Behlendorf  di Hyperledger, Alex Cahana, Sean Manion, Jonathan Holt e Debbie Bucci di ConsenSys Health. 

L’hackathon, oltre che da ConsenSys, è co-sponsorizzato anche da Gitcoin, Hyperledger, One Million Developers e OpenMined, e vuole cercare di sfruttare la blockchain e le altre tecnologie emergenti per migliorare l’accesso ai dati, e la veridicità dei medesimi, per i ricercatori, gli esperti sanitari ed i professionisti delle scienze della vita che stanno lavorando per fermare la pandemia di COVID-19 e per prevenire future epidemie. 

Il montepremi complessivo è di 20.000 dollari, suddivisi in questo modo: 10.000 $ per il primo classificato, 7.000 $ per il secondo e 3.000 $ per il terzo. 

I vincitori saranno poi seguiti per cercare ulteriori fonti di finanziamento attraverso le sovvenzioni Gitcoin e ConsenSys, ed altre opportunità di finanziamento all’interno di ConsenSys Health. 

L’hackathon sarà ospitato su Gitcoin, una piattaforma sulla quale gli sviluppatori possono collaborare e monetizzare le proprie competenze lavorando a progetti open source grazie a doni, sovvenzioni e hackathon. 

Il fondatore e amministratore delegato di ConsenSys Health, Heather Leigh Flannery, ha dichiarato: 

“Di fronte alla crisi COVID-19, il nostro obiettivo per questa competizione globale è riunire esperti del settore sanitario e delle scienze della vita con ingegneri di tre comunità di software open source: Ethereum, Hyperledger e OpenMined. Lavorando insieme per la prima volta con un set di strumenti molto specifico, questo gruppo interdisciplinare creerà rapidamente soluzioni altamente pertinenti con il potenziale per avere un impatto positivo sia immediato che a lungo termine. Il nucleo del nostro sforzo è quello di sfruttare innovazioni convergenti come blockchain, tokenizzazione, crittografia zero-knowledge e machine learning federato per far avanzare obiettivi di salute pubblica immediati ed a lungo termine, preservando la privacy individuale”. 

Il direttore esecutivo di Hyperledger, Brian Behlendorf, ha aggiunto: 

“Per affrontare le sfide sollevate da COVID-19 è fondamentale affidasi ad esperti marshall da diverse discipline e mercati. Questo hackathon riunisce le comunità mediche e scientifiche e gli sviluppatori d’élite con il singolare obiettivo di sviluppare soluzioni operative, basate su software all’avanguardia, per mitigare i danni e accelerare il recupero da questa pandemia. Hyperledger abbraccia pienamente questa opportunità per aiutare ad accelerare l’innovazione su questo fronte, e coinvolgerà la sua comunità e le sue tecnologie in questo lavoro incredibilmente importante”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.