Zcash: un report del primo trimestre 2020
Zcash: un report del primo trimestre 2020
Blockchain

Zcash: un report del primo trimestre 2020

By Alfredo de Candia - 20 Apr 2020

Chevron down

Da pochi giorni la Zcash Foundation ha reso disponibile un nuovo report relativo al primo trimestre del 2020 in cui si possono leggere tutti i progressi e gli sviluppi in merito al progetto.

Come introduzione, il team di Zcash spiega di aver dovuto cancellare l’evento Zcon previsto per giugno di quest’anno.

Durante questo prima trimestre i dev hanno sviluppato Zebra, client compatibile con il consenso di Zcash, la cui uscita era prevista per la fine di questo mese, ma per la pandemia verrà spostato in estate.

Altri aggiornamenti spiegati nel report riguardano la partnership con ZecWallet che, con la sua versione alleggerita, permette agli utenti di shieldare i ZEC immediatamente; sempre in tema wallet, il team starebbe anche aiutando per integrare la crypto sull’hardware wallet di Ledger.

Interessante anche il lavoro che Zcash sta portando avanti con lo sviluppo cross-chain ed in particolare con Cosmos: tutti i progressi verranno mostrati nel successivo report spiegando nel dettaglio anche alcuni aspetti tecnici su come sarà integrato.

Ampio spazio nel report è stato dato alla multifirma, parlando del protocollo FROST (Flexible Round-Optimized Schnorr Threshold signature scheme), che una volta stabilizzato sarà integrato tramite una ZIP ma con l’obiettivo di espandersi oltre l’ecosistema Zcash.

Zcash collabora con Tor

In materia di privacy notiamo anche la menzione nel report della collaborazione con il progetto Tor per renderlo più scalabile, sicura e veloce per poter poi integrare Zcash con Tor e rendere questa blockchain un sistema completamente rivolto alla privacy.

Infine, il report conclude con l’aspetto economico e finanziario: il team ha a disposizione circa 100mila ZEC, 42 bitcoin (BTC) e 4 milioni di dollari per poter andare avanti, quindi sufficienti per proseguire per tutto il 2020 senza intoppi.

Ricordiamo che quest’anno, ad ottobre, ci sarà l’halving di Zcash che comporterà il dimezzamento dei premi per i miner.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.