Lo scenario che precede il terzo halving di Bitcoin
Lo scenario che precede il terzo halving di Bitcoin
Bitcoin

Lo scenario che precede il terzo halving di Bitcoin

By Federico Izzi - 22 Apr 2020

Chevron down

Si avvicina sempre di più la data fatidica del terzo halving di Bitcoin (BTC), quando sarà minato il blocco n. 630.000, cosa che è prevista attualmente tra il 9 e il 12 di maggio 2020.

A questa data Bitcoin sta arrivando con prezzi che oscillano attorno alla soglia dei 7.000 dollari. Dopo la rottura al ribasso di questo livello, avvenuta lunedì scorso, i prezzi di BTC stanno tornando di nuovo ad un passo da questa soglia psicologica che si sta rivelando livello di equilibrio. 

Molti si chiedono cosa avverrà con questo terzo halving. I due precedenti del 2012 e del 2016 non sono avvenuti in un contesto economico globale come quello attuale che dovrà avere a che fare non solo con l’aspetto del settore di produzione del mining stesso, ma anche con quello dell’economia e della possibilità di centrare gli investimenti su questo determinato settore.

Bitcoin Cash e SV perdono di valore

Il terzo halving di Bitcoin oltretutto è stato già anticipato  dalle altre due costole di Bitcoin, Bitcoin Cash e Bitcoin SV, avvenuti l’8 aprile. A partire da questa data è avvenuto il dimezzamento dei premi per questi due fork dal protocollo originale di BTC. 

In questi due casi, l’halving di entrambe ha portato ad una perdita di valore dei prezzi post-halving. Entrambe, dall’8 aprile, hanno perso circa il 20% del loro valore.

Questo è indubbiamente uno spostamento da parte dei minatori che preferiscono per il momento concentrare la loro attività su Bitcoin e non sui diversi fork proprio per un aspetto dei profitti stessi. 

È necessario attendere quella che sarà l’evoluzione successivamente all’halving del Bitcoin, da maggio, per capire quali potranno essere i nuovi equilibri anche per effetto di una situazione del tutto nuova anche per il settore delle criptovalute, che per la prima volta nella storia si trova a fare i conti con una situazione economico e finanziaria senza precedenti.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.