Grayscale ha comprato la metà degli Ethereum minati nel 2020
Grayscale ha comprato la metà degli Ethereum minati nel 2020
Ethereum

Grayscale ha comprato la metà degli Ethereum minati nel 2020

By Marco Cavicchioli - 28 Apr 2020

Chevron down

Grayscale Ethereum Trust ha acquistato il 48,4% di tutti gli ETH minati nel 2020. 

Questo è quanto stato rilevato da un post su Reddit scritto dall’utente nootropicat, moderatore della subreddit r/ethtrader

Nel post sono stati pubblicati alcuni calcoli estratti da documenti ufficiali del Trust e, infatti, al 31 dicembre 2019 risultavano essere state emesse 5.230.200 azioni del Grayscale Ethereum Trust, ma al 24 aprile 2020 queste erano schizzate a 13.255.400. 

Pertanto, dal primo gennaio al 24 aprile dell’anno in corso Grayscale Ethereum Trust ha emesso 8.025.200 azioni, ben più di quante ne avesse emesse in totale prima. 

Questo record era già noto, ma nootropicat svela che è ancora più clamoroso di quanto non sembrasse fino ad ora. 

Ogni azione corrisponde a 0,09427052 ETH acquistati dal Trust e questo significa che nei primi quattro mesi scarsi del 2020 Grayscale Ethereum Trust ha acquistato circa 756.539 ETH, che corrispondono ad un controvalore odierno di quasi 150 milioni di dollari. 

Questa cifra a dire il vero non è particolarmente esagerata per un fondo come questo, ma risulta essere enorme se confrontata con il volume totale degli ETH minati nel medesimo periodo. 

Al 31 dicembre 2019 risultavano esserci in circolazione circa 109.094.019 ETH, mentre il 24 aprile 2020 erano saliti a 110.657.265 ETH. Ciò significa che in questo lasso di tempo sono stati minati circa 1.563.245 ETH per un controvalore odierno di poco superiore ai 300 milioni di dollari. 

In altre parole, i 756.539 ETH acquistati da Grayscale Ethereum Trust dal primo gennaio al 24 aprile del 2020 corrispondono al 48,4% del totale di tutti gli ETH minati nello stesso periodo. 

Questo dato è allo stesso tempo significativo e sensazionale, perchè rivela che Grayscale sta diventando uno dei protagonisti principali del mercato di ETH. 

È probabile che in qualche modo anche il prezzo di ETH ne abbia risentito, anche se in maniera incostante. 

Infatti, ad inizio anno un ETH valeva circa 130 $, ma a metà febbraio era più che raddoppiato, raggiungendo il massimo dell’anno ad oltre 280 $. Tuttavia, a fine febbraio un primo calo lo aveva riportato attorno a quota 225 $, per poi crollare a metà marzo sotto i 100 $ a causa del crollo dei mercati finanziari. 

Da allora però ha iniziato una lenta ma costante risalita, che lo ha riportato di recente di nuovo vicino a quota 200 $, con un guadagno di circa il 54% da inizio anno. Attualmente il prezzo risulta ancora ben inferiore ai massimi di metà febbraio, mentre non risulta che Grayscale Ethereum Trust abbia sospeso gli acquisti. 

Sebbene non è detto che i due fenomeni siano correlati, è però d’altro canto improbabile che acquisti di tale portata non abbiano avuto alcun impatto sul prezzo.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.