Intervista Jack Dorsey: “le crypto cambieranno la società”
Intervista Jack Dorsey: “le crypto cambieranno la società”
Criptovalute

Intervista Jack Dorsey: “le crypto cambieranno la società”

By Lorenzo Dalvit - 28 Apr 2020

Chevron down

Jack Dorsey è noto a tutti per essere co-fondatore e CEO di Twitter e, in un’intervista accattivante condotta da Lex Fridman si è espresso su numerosi temi legati all’innovazione e le crypto.

Partendo da Square, una società che sta dimostrando grandi capacità nell’industria dei pagamenti, Jack rende comprensibili le dinamiche che lo hanno portato a sostenere la necessità di eliminare le barriere d’accesso al sistema finanziario

“Con Square non possiamo lavorare come una internet company, per aprire un nuovo mercato dobbiamo relazionarci sempre con una banca locale. 

Una moneta digitale come Bitcoin potremmo lanciare i nostri servizi globalmente limitando le frizioni e i problemi di asimmetria regolatoria”.

Quando gli viene chiesto come è riuscito a risolvere i problemi di scalabilità di Square in sicurezza, con un fare a dir poco Machiavellico, l’imprenditore americano dal patrimonio di 4 miliardi di dollari, sottolinea la sua propensioni al “basta che funzioni”.

L’approccio ai problemi, che denota una formazione da hacker, gli ha permesso di affinare la capacità di osservare i fenomeni senza pregiudiziale e da tutti i punti di vista possibili senza limitare in nessun modo le modalità di risoluzione.

Deve molto al mondo open source, tutto quello che ho imparato a livello ingegneristico e di programmazione, dichiara, l’ho imparato grazie alla comunità

Da qui a parlare di Bitcoin il passo è stato breve e così durante l’intervista Dorsey ribadisce un concetto a lui caro:

“Internet necessita di una sua moneta nativa e per questo credo molto in Bitcoin”.

Problemi del sistema finanziario contemporaneo secondo Jack Dorsey

Square intravede alcuni temi fondamentali nel settore della finanza e dei pagamenti a livello globale.

  • I modelli di rischio;
  • Barriere di ingresso;
  • Accessibilità;
  • Fiducia.

La risoluzioni di questi problemi deve partire da un cambio radicale del modello. Attualmente il sistema finanziario chiede che una persona sia accreditata in un istituto per poter transare. 

Con questo modello si parte dall’assunto che una persona non abbia credito e successivamente riesca a conquistarlo. 

Cambiare atteggiamento significa partire dando fiducia agli individui e successivamente verificare che il modo di transare rispetti i parametri per far si che la fiducia rimanga inalterata.

“Le criptovalute sono la risposta alla necessità di un’economia più inclusiva e partecipativa”.

La cosa più interessante per Dorsey rimane l’aspetto libero di questo nuovo paradigma, nessuno detta una direzione, e quindi nessuno può bloccarlo

La natura organica dell’ecosistema ne determina un successo assicurato, il modello evolve e si adatta. In un momento particolarmente ispirato egli dichiara anche:

“Il whitepaper di Bitcoin è poesia”.

Il dibattito si è mosso anche su livelli più filosofici, di certo le tecnologie che si stanno palesando porteranno ad un mutamento radicale della società

L’uomo e il suo modo di pensare, interagire e relazionarsi, dipende anche dagli strumenti con i quali si confronta. Ecco perché il cambiamento non è una questione di volontà ma di inevitabilità.

Avatar
Lorenzo Dalvit

Educatore appassionato di Blockchain, esperto di vendite e marketing, social community manager, direttore artistico, musicista, amante dei paradigmi dirompenti e della vita. Le mie competenze riguardano l'interazione e la connessione umana

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.