banner
Libra: come organizzare una lotteria sulla blockchain
Libra: come organizzare una lotteria sulla blockchain
Blockchain

Libra: come organizzare una lotteria sulla blockchain

By Alfredo de Candia - 5 Mag 2020

Chevron down

Quando sentiamo parlare di Libra pensiamo subito alla “crypto” di Facebook e passa in secondo piano la sua blockchain, o per meglio il sistema che utilizzerà per gestire le transazioni ed il suo protocollo per smart contract chiamato MOVE.

Ed è su questo aspetto che si sono concentrati alcuni ragazzi europei prendendo il suo linguaggio di programmazione per costruire uno smart contract per organizzare un sistema di lotteria.

Un utente punta una cifra su uno specifico evento e, se il relativo evento succede, allora l’utente vince la puntata. Questo, traslato nel mondo assicurativo, fa sì che un utente che paghi il servizio offerto dall’assicurazione, che ha predisposto un evento che può essere un furto, incendio o altro, e l’assicurazione così si impegna a pagare l’utente se quel determinato evento dovesse accadere.

Il post è molto dettagliato e ci sono tutti gli script da seguire con la spiegazione per capire cosa servirebbe per mettere in piedi una lotteria fai da te sulla blockchain di Libra.

Inoltre, possiamo vedere come sia possibile creare sia una lotteria che partecipare alla stessa controllando il numero dei partecipanti e fissando l’importo del biglietto; mentre per quanto riguarda la scelta del vincitore e del relativo premio questo deve essere fatto in maniera manuale.

Il team alla fine del post conclude spiegando che solo all’apparenza è stato facile costruire questo sistema, ma in realtà hanno incontrato molti problemi visto che la documentazione disponibile su Libra non è completa.

Nel frattempo, il progetto Libra sembra tutt’altro che abbandonato: infatti, solo il mese scorso è stata chiesta la licenza alla FINMA e Shopify è entrata a far parte della Libra Association, a dimostrazione che forse il 2020 potrebbe essere un anno ancora di sviluppo ed assestamento dei futuri piani di questo progetto.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.