Come funziona Coinmama: guida all’exchange
Come funziona Coinmama: guida all’exchange
Criptovalute

Come funziona Coinmama: guida all’exchange

By Marco Cavicchioli - 24 Mag 2020

Chevron down

Coinmama è un exchange di criptovalute lanciato nel 2013. Ma come funziona? 

Innanzitutto va detto che, stando ai dati ufficiali, è stato scelto da oltre due milioni di persone persone in 188 paesi nel mondo e consente di acquistare diverse criptovalute e di vendere bitcoin in cambio di diverse valute fiat. 

Le criptovalute che è possibile acquistare sono: 

  • Bitcoin (BTC), 
  • Bitcoin Cash (BCH), 
  • Ether (ETH), 
  • Ethereum Classic (ETC), 
  • Ripple (XRP), 
  • Litecoin (LTC), 
  • EOS, 
  • Cardano (ADA), 
  • Tezos (XTZ) 
  • Qtum. 

Per quanto riguarda la vendita di BTC, le valute fiat che si possono incassare sono dollari americani (USD), Euro (EUR), Sterline britanniche (GBP), Yen giapponesi (JPY), dollari canadesi (CAD) e dollari australiani (AUD). 

Gli acquisti sono effettuabili con diverse opzioni di pagamento, come carta di credito Visa o Mastercard, carta di debito o bonifico bancario, con limiti di spesa elevati (fino a 15.000 $) e verifica dell’identità rapida. 

In particolare, al momento dell’acquisto i token vengono inviati direttamente ed immediatamente al wallet dell’utente, rendendo il processo di acquisto ed incasso molto rapido. 

Richiedendo la verifica dell’identità (KYC), l’exchange può operare nel pieno rispetto delle normative. 

La particolarità di Coinmama è quella di non mettere a disposizione dei suoi utenti un wallet integrato nell’exchange, ma di inviare i token acquistati direttamente al wallet di proprietà dell’utente. In questo modo l’exchange non custodisce i token dei suoi clienti, risultando più sicuro. 

Anche per questo motivo è utilizzato soprattutto per acquistare criptovalute, e molto meno per vendere. Non è un caso che, per quanto riguarda la vendita, supporti solo Bitcoin e nessun’altra criptovaluta. 

Va detto, però, che la società dichiara di voler aggiungere altre criptovalute in futuro sia in acquisto che, probabilmente, in vendita. 

L’exchange è disponibile in tutto il mondo, ma le sue funzionalità variano a seconda del paese di residenza dell’utente, per ragioni legate alle diverse legislazioni. 

È pertanto essenziale la verifica dell’identità, che tuttavia richiede solo il caricamento della scansione di un documento di identità e di un selfie. 

Un discorso particolare però meritano i costi relativi alle commissioni sugli acquisti e sulle vendite. Coinmama utilizza il tasso di cambio calcolato del servizio TradeBlock XBX + 2%, ed applica una commissione fino al 3,90% sugli acquisti, e fino allo 0,9% sulle vendite. Inoltre alle transazioni con carta di credito o di debito viene aggiunta una commissione del 5%. 

Coinmama mette a disposizione degli utenti anche un bitcoin calculator per visualizzare in tempo reale il tasso di cambio aggiornato che viene applicato sugli acquisti. 

Infine va detto che la società ha sede a Bratislava, in Slovacchia, pertanto in un paese che fa parte dell’Unione Europea e dell’Eurozona.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.