Bitcoin: oscillazioni per il prezzo di BTC
Bitcoin: oscillazioni per il prezzo di BTC
Trading

Bitcoin: oscillazioni per il prezzo di BTC

By Federico Izzi - 18 Giu 2020

Chevron down

Dopo l’affondo di giovedì scorso, che ha visto segnare un forte movimento che in poche ore ha portato i prezzi di Bitcoin sotto i 9.000 dollari, si registrano oscillazioni dei prezzi, con un sali-scendi senza particolari tensioni. 

Su base giornaliera Bitcoin continua a muoversi attorno alla soglia dei 9.500 dollari, caratterizzando l’ultima settimana. 

Un movimento che si riflette su tutto il settore che rimane attendista, come se si aspettasse una notizia che possa dare una direzione e faccia uscire dall’attuale fase di lateralità, da questa noia che sta caratterizzando questa ultima settimana. 

Tutto il settore attende in particolare le indicazioni che possono essere una news o un movimento guidato da Bitcoin, che rimane sornione e da 7 giorni si muove poco sopra o poco sotto i 9.500 dollari. 

Ieri giornata positiva, mentre oggi al contrario si registra un movimento sotto la soglia dei 9.500 dollari con una contrazione di circa -1%. 

 

coin360 20200618
Fonte: COIN360.com

Questo si ripercuote sulle maggiori altcoin. Scorrendo la classifica i movimenti degni di rilievo oggi sono quello di Cardano (ADA) che mette a segno un rialzo che sfiora il 5%. Cardano oramai si contende la 10° posizione con Crypto.com che oggi continua a salire poco meno dell’1%.

Tra le altcoin un altro rialzo superiore alla media giornaliera è quello di Chainlink (LINK) che guadagna oltre il 3%.

ADA 20200618

Con i rialzi di oggi, Cardano torna a caratterizzarsi come una tra le poche crypto con un saldo settimanale positivo. Scorrendo la lista delle prime 30 infatti Cardano registra un rialzo poco sopra la parità, preceduta da Crypto.com (CRO) che dai livelli di giovedì scorso guadagna circa il 2%.

Su base giornaliera per trovare rialzi più evidenti bisogna scendere sotto la 50° posizione, precisamente in 59° dove c’è Aave (LEND) che, dopo l’affondo di ieri, oggi sfiora un guadagno del 10%.

Rialzi da evidenziare sono quelli di Hedera Hashgraph (HBAR), +7%, e Algorand (ALGO) che sfiora i 6 punti.

Il ribasso più profondo è quello do Flexacoin (FXC) in 80° posizione, che crolla del 35%. Nella galassia DeFi, male anche Zilliqa (ZIL) e Verge (XVG) che scendono di circa il 5%. Kyber (KNC), Maker (MKR) e Ren (REN) perdono il 3%. 

Stessa sorte anche per Eidoo (EDO) che dopo aver registrato verticali rialzi nei giorni scorsi, oggi segna un -5% che diventa -20% se si prendono a riferimento i massimi di martedì mattina quando ha superato i 65 centesimi di dollaro, livelli più alti che il token Eidoo non registrava da luglio 2019. Nelle prossime ore il token inizierà il passaggio da EDO a PNT.

I volumi scendono e rimangono bassi, con scambi nelle ultime 24 ore poco sopra i 60 miliardi di dollari

Nonostante questa incertezza la capitalizzazione totale rimane poco sotto i 270 miliardi, recuperando il minimo segnato lunedì a 255 miliardi di dollari.

Si contraggono anche gli scambi per Bitcoin, che rimangono comunque sopra 1,5 miliardi di dollari. La dominance del Bitcoin arretra nuovamente e si riporta sotto il 65%. Guadagna qualche frazione percentuale Ethereum che raggiunge il 9,7%. 

Lieve recupero anche per Ripple che riporta la dominance al 3,18%,rimanendo comunque ai livelli più bassi da dicembre 2017.

BTC 20200618
Grafico Bitcoin by Tradingview

Oscillazioni per Bitcoin (BTC)

Bitcoin rimane attorno alle oscillazioni di prezzo poco sopra e sotto ai 9.500 dollari, movimento che prosegue da una settimana e che non cambia il quadro tecnico esposto negli ultimi giorni. È necessario dare un segnale di risalita con una rottura dei 9.650-9.700 dollari per aspettarsi un ritorno da parte dei volumi accompagnati da rialzo.

Una rottura a 9.200 dollari proietterebbe i prezzi a 8.900 dollari, i minimi registrati durante la notte tra domenica e lunedì, dove per poche ore BTC ha registrato un affondo a 8.900 punti, livelli più bassi dall’ultima settimana di maggio, poi recuperati nella stessa giornata fino a raggiungere i 9.500, soglia che sta caratterizzando questa settimana. 

Diventa decisiva per Bitcoin la tenuta dei 9.200 dollari. In caso di rottura saranno decisivi i minimi di domenica-lunedì notte a 8.900 dollari.

ETH 20200618
Grafico Ethereum by Tradingview

Prezzo Ethereum (ETH)

Per Ethereum i prezzi si muovono incollati alla trendline rialzista che sta accompagnando il movimento dei prezzi dallo scorso metà marzo. Una trendline che come supporto dinamico passa a 230 dollari. 

Una rottura al ribasso di questo supporto dinamico proietterebbe i prezzi con molta probabilità a rivedere i 215 dollari, livelli testati nel passaggio tra domenica e lunedì. Un primo indizio rialzista che potrebbe portare nuovi acquisti è la rottura decisa dei 240 dollari.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.