Bitcoin Suisse si prepara al lancio in Borsa
Bitcoin Suisse si prepara al lancio in Borsa
Fintech

Bitcoin Suisse si prepara al lancio in Borsa

By Eleonora Spagnolo - 2 Lug 2020

Chevron down

Bitcoin Suisse accelera i piani di crescita in vista di un progetto che la vede presto quotata in Borsa. Lo fa con nuove nomine all’interno dei quadri dirigenti. Il prossimo step dotrebbe essere quello di lanciare una STO e una IPO, fino ad arrivare ai mercati finanziari veri e propri

L’azienda svizzera leader nei servizi di criptovalute e non solo, ha annunciato l’ingresso di Roger Studer nel consiglio di amministrazione. A questo prestigioso nome si aggiunge Philipp Vonmoos, già CEO dell’affiliata Swiss Crypto Vault, che diventa Head Corporate Development & Strategy, a capo del reparto M&A (Mergers and Acquisitions).

La nomina è avvenuta nel corso dell’assemblea generale del 30 giugno. 

Roger Studer è ex responsabile e dell’Investment Banking di Vontobel (azienda di investimenti mondiali con sede in Svizzera) ed attualmente presidente del Consiglio di Amministrazione di Studer Family Office. 

Il suo curriculum insomma è quello di una persona profondamente esperta di servizi finanziari. A lui si affiancherà nel consiglio di amministrazione Giles Keating. Insieme possono vantare ben 65 anni di esperienza nel settore. 

A Philipp Vonmoos invece andrà il delicato compito di preparare l’ingresso di Bitcoin Suisse in Borsa. Il primo step sarà il lancio di una STO (Security Token Offering) e di una IPO (Initial Public Offering). Potrà contare sul supporto del CEO Arthur Vayloyan e del CFO Rolf Gätzi, oltre che sulla sua esperienza. È stato infatti responsabile delle attività di M&A presso la Falcon Private Bank dove si è occupato nello specifico proprio dello sviluppo commerciale in ambito fintech e crypto. 

Bitcoin Suisse verso la crescita

Attiva dal 2013, pioniere dei servizi crypto, Bitcoin Suisse si prepara al grande salto. Potrà contare su un capitale di 54 milioni di franchi svizzeri non distribuiti, e su finanziamenti di Serie A. 

Con questi fondi Bitcoin Suisse conta di accelerare la sua espansione internazionale, ampliare l’offerta dei suoi prodotti dopo aver ottenuto regolari licenze bancarie per poter operare sia in Svizzera sia in Liechtenstein.

Il neo membro del CdA, Roger Studer, si è detto entusiasta del nuovo incarico e ha aggiunto:

“Non vedo l’ora di far diventare Bitcoin Suisse la principale società quotata in borsa nel settore degli asset digitali”.

Il CEO Arthur Vayloyan ha commentato i cambiamenti nel board che hanno lo scopo di aggiungere alla squadra esperti che hanno voglia di far crescere il settore delle criptovalute: 

“Con Roger nel consiglio di amministrazione e Philipp nel team di gestione, ora abbiamo una squadra ancora più forte per mantenere la nostra promessa. Richiederà resilienza e dedizione, ma le fondamenta su cui possiamo costruire sono solide e il nostro slancio continua ad aumentare”.

Infine, Niklas Nikolajsen, Fondatore e Presidente del Consiglio di Amministrazione, ha concluso: 

“Alla Bitcoin Suisse abbiamo sempre puntato in alto e chi ci ha accompagnato in questo viaggio ci ha aiutato a raggiungere continuamente nuove vette. Do il benvenuto a Roger nel consiglio di amministrazione e mi auguro che la sua energia e la sua esperienza ci aiutino ad andare avanti. Philipp ha fatto un lavoro eccezionale nel costruire la nostra attività di custodia dalle fondamenta, e non ho dubbi che eccellererà nel suo nuovo ruolo e aiuterà a guidare la Bitcoin Suisse nella sua prossima fase di crescita e oltre”.

 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.