DeFi, per bZx nuova versione del protocollo con il token BZRX
DeFi, per bZx nuova versione del protocollo con il token BZRX
Defi

DeFi, per bZx nuova versione del protocollo con il token BZRX

By Gianni Morselli - 6 Lug 2020

Chevron down

bZx è un protocollo di DeFi regolato da un insieme di smart contract su Ethereum che consentono il prestito e il margin trading.

Consiste in due prodotti, Fulcrum & Torque

  • Fulcrum è una piattaforma di trading DeFi per principianti e professionisti che non richiede depositi per iniziare ed  offre anche prestiti. 
  • Torque gestisce strumenti più complessi e consente di prendere in prestito attività come alcuni degli altri protocolli di DeFi sul mercato.

All’inizio di quest’anno bZx ha subito due importanti attacchi dovuti all’introduzione della funzione di “Flash Loans” nel protocollo senza una adeguata audit di sicurezza e all’utilizzo di Kyber Network come oracolo di prezzo. Il team aveva inoltre tentato di negoziare il bounty con il team di hacker che aveva scoperto l’attacco, scelta poi rivelatasi profondamente sbagliata.

Gli attacchi hanno portato a una perdita in totale di circa 1,3 milioni di dollari, ma è importante sottolineare che le perdite non hanno coinvolto gli utilizzatori della piattaforma.

Successivamente il team ha umilmente riconosciuto i propri errori con un post pubblico che spiegava le ragioni dell’hack e le misure che avrebbe messo in atto a per una rinascita della piattaforma. Dalla necessità di audit di sicurezza esterne al rilascio costante di codice, tutti gli interventi a livello di procedure che dovrebbero impedire il ripetersi di una situazione come quella verificatasi durante gli attacchi.

L’utilizzo di bZx in costante declino

Dopo gli hack gli investitori hanno preferito uscire dalla piattaforma, generando un calo costante nel suo utilizzo, riportandolo sotto ai livelli del lancio. Ora attualmente il protocollo bZx è sceso al 26° posto nella classifica di DeFiPulse, con un valore di $733.6K gestito dai suoi smart contracts.

defipulse.com/bzx

Questo declino non è dovuto solo agli attacchi ma anche ad un mercato che è in una evoluzione costante come quello della DeFi, per cui gli utenti hanno preferito spostare i propri asset su altre piattaforme. Il valore dei beni investiti nella DeFi ha comunque continuato a crescere, anche grazie al recente fenomeno del farming.

defipulse.com/

Il nuovo bZx in arrivo il 13 Luglio

Il 13 Luglio dovrebbe essere la data di aggiornamento del protocollo, sempre che le 2 audit di sicurezza indipendenti e la verifica formale per il rilancio abbiano dato un esito positivo.

Anche se è stato scelto di non fare un rebranding del protocollo, questo è stato ridisegnato da zero, e il team dichiara che il nuovo bZx è molto superiore e più avanzato rispetto alla versione attuale.

bZx ha puntato molto sulla componibilità nell’ecosistema DeFi, lavorando con MyEtherWallet, KyberSwap, DeversFi, etc. per fornire una soluzione di trading certificata, diversamente dal loro concorrente principale DyDx che invece ha scelto un DEX ibrido.

Il team ha in questi mesi pubblicato una serie di post sul proprio blog con il quale intende rivitalizzare la piattaforma.

Innanzitutto, con l’aggiornamento di bZx ha pensato bene di ricompensare gli investitori che contribuiscono al pool di lending di iETH. In questo momento infatti è impossibile ritirare i propri ETH per i prestatori di app.fulcrum.trade.

Per evitare ulteriori attacchi, la liquidità libera del pool di liquidità di ETH è stata ridotta, e il team rifinanzia manualmente i prestiti per abbassare i loro tassi di indebitamento in modo graduale.

I prestatori di ETH possono abbandonare immediatamente il pool, con la possibilità di ricevere dei BZRX con uno sconto utilizzando i propri iETH. Questi token sarebbero bloccati in un contratto di vesting di 4 anni.

In caso contrario i lender possono lasciare i propri ETH nel pool che verrà rifinanziato con la metà di tutte le commissioni riscosse da prestiti, trading e debiti sarà convertita in ETH su base settimanale e inviata al pool iETH, creando liquidità libera per i finanziatori. Questo continuerà fino a quando il debito residuo sul pool di iETH verrà ripagato o il bZxDAO voterà per cambiare questo stato di cose. Oltre a questo verrà creato un pool separato dal quale i mutuatari possono attingere liquidità libera.

Per quanto riguarda l’aspetto degli oracoli, il team utilizza già il feed di Chainlink. Gli sviluppatori di bZx hanno preferito non utilizzare una media tra i prezzi di Chainlink, Band Protocol e Uniswap V2 come dichiarato nel post di Mea Culpa, in quanto tecnicamente complesso senza dare evidenti vantaggi in termini di sicurezza.

Il token BZRX

Il token BZRX è stato originariamente venduto in una ICO nel settembre 2018 ad un prezzo di 0.000073 ETH. Nella vendita pubblica è stato distribuito il 15% della fornitura totale del token di 1.030.000 BZRX.

La distribuzione dei restanti token non avverrà con una nuova ICO ma avverrà in un contratto di vesting di 4 anni a partire dal momento in cui il token viene sbloccato.

Oltre a offrire una ricompensa lenders impattati dalla mancanza di liquidità nel pool iETH, la nuova versione di bZx sfrutta le commissioni generate dagli scambi, i prestiti e i debiti generati sulla piattaforma per retribuire gli utenti. Le tre commissioni chiave sono così suddivise:

  • Commissione di origine: 0,09%
  • Commissione di negoziazione: 0,15%
  • Commissione di interessi: 10% degli interessi pagati

Le commissioni sono pagate nei loro asset originali, senza richiedere quindi uno swap extra. Le commissioni sono dirette a due pool di Balancer, e coloro che mettono in staking i loro asset su bZx riceveranno i Balancer Pool Tokens (BPT) che rappresentano un diritto sulle attività nei pool. In questo modo il nuovo bZx sfrutta la componibilità dei protocolli DeFi e genera interesse negli investitori che possono ricevere i token BPT.

Quando un individuo mette in staking i propri BZRX ad un rappresentante, ha diritto a nuove commissioni generate dal protocollo in proporzione al proprio staking.

Ritirare le proprie commissioni e mettere in staking BZRX sarà reso semplice con l’introduzione di un nuovo portale, con il quale ogni operazione sarà alla portata di un click.

 

https://bzx.network/blog/bzrx-token

Ci sarà inoltre un fondo assicurativo generato da commissioni, progettato per compensare eventuali perdite per istituti di credito o utenti nel caso in cui il rendimento del sistema di liquidazione non sia sufficiente. Inoltre, i token sono riscattabili per il fondo assicurativo e accumulano costantemente il sostegno patrimoniale mentre il protocollo impegna più attività.

La BZRX DAO

Il 20% dell’offerta di token è stata allocata per premiare gli utenti che utilizzano il protocollo. Ogni volta che un utente paga una commissione, il 50% del valore della commissione viene rimborsato sotto forma di BZRX, con un prezzo iniziale di .0002 ETH per BZRX. Chainlink fornirà un feed di prezzo quando il token sarà sbloccato e la liquidità sufficiente.

Durante i primi tre mesi, lo 0,25% della fornitura di token BZRX verrà erogato ogni settimana agli utenti in base alle commissioni generate, al fine di avviare l’attività sul protocollo compensando i primi utenti per i rischi che corrono.

In questo modo tutti gli utenti inizieranno ad acquisire la proprietà del protocollo. Il token BZRX servirà per partecipare infatti alla BZRX-DAO che verrà lanciata nel corso di quest’anno, e permetterà di gestire la governance del protocollo per:

  • il mantenimento del margine coperto dal fondo assicurativo,
  • gli asset supportati dal protocollo,
  • la percentuale di interessi raccolti dai finanziatori,
  • i coefficienti del modello di tasso di interesse,
  • etc.

Conclusioni

Mentre il farming della DeFi non è mai stato così di moda, bZx rilancia il proprio protocollo puntando sulle ricompense dalle commissioni e sul token BZRX per coloro che utilizzano la piattaforma. Quest’ultimo potrebbe essere inoltre listato a breve su Uniswap o su qualche exchange centralizzato, contribuendo a creare un hype sul prezzo.

Saremo in grado di vedere nel breve se questa nuova versione di bZx sarà un catalizzatore di liquidità per la DeFi come lo è stato recentemente Compound, e se sarà in grado di riportare bZx alle prime posizioni nella classifica DeFi.

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.