News su Bitcoin SV: cresce più di Bitcoin
News su Bitcoin SV: cresce più di Bitcoin
Altcoin

News su Bitcoin SV: cresce più di Bitcoin

By Marco Cavicchioli - 7 Lug 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Alcune news su Bitcoin SV (BSV) potrebbero aver contribuito alla recente crescita del prezzo. 

Infatti dopo il crollo dei mercati finanziari di metà marzo, il prezzo di BSV era sceso fino a circa 108 $, il 75% in meno rispetto al picco di metà gennaio. 

Ma da allora il prezzo è tornato a crescere, tanto che ieri è salito da circa 154$ ad oltre 190$, per poi salire ancora oggi fino ad oltre 193$ e successivamente ritracciare verso i 184$. 

Da notare che aveva chiuso il 2019 sotto quota 100$, e che il picco di 436 dollari toccati il 15 gennaio 2020 è il suo massimo storico di sempre. 

BSV infatti è nato nel novembre del 2018 da un fork di Bitcoin Cash (BCH), ed allora valeva circa 67$. 

Il recente rialzo probabilmente non è dovuto solamente alla crescita del mercato crypto, perchè in percentuale ha superato ad esempio quello di BTC o ETH. 

Ad esempio Bitcoin ha fatto registrare un aumento di poco superiore al 2% negli ultimi due giorni, mentre Ether ha superato il +4%. 

Il prezzo di BSV invece negli ultimi due giorni è cresciuto di quasi il 20%, facendo meglio anche di BCH, cresciuto di oltre il 6%. 

In particolare a giovare a Bitcoin SV pare sia il mercato spagnolo e sudamericano, dove BSV sembra conquistare utenti, sviluppatori, appassionati, ed aziende. 

In fondo è proprio in Sud America che attualmente vi sono alcune delle situazioni più preoccupanti dal punto di vista monetario, come Venezuela ed Argentina, oltre ad altre monete locali che non stanno attraversando momenti particolarmente buoni. 

Infatti Bitcoin SV (BSV), a differenza di Bitcoin (BTC), si propone al mercato proprio come mezzo di scambio, ovvero valuta transazionale per i pagamenti, e forse è per questo che ottiene maggiore successo laddove le monete transazionali locali sono in maggiore difficoltà. 

Inoltre ad inizio luglio Simplex ha aggiunto il supporto per BSV, incrementando in questo modo le possibilità di acquistare questa criptovaluta pagando in valuta fiat. 

D’altro canto però va anche detto che spesso sul prezzo di BSV si è concentrata molta speculazione, che ne ha causato una notevole volatilità, soprattutto in questo 2020. 

Se infatti fino a dicembre 2019 solo durante la piccola bull-run di metà 2019 il suo prezzo si era mosso in modo significativo, da gennaio 2020 ha subito oscillazioni notevoli. 

Prima è salito del 344% in due settimane, poi è sceso del 38% nelle successive tre settimane, per poi riguadagnare il 37% in una settimana, prima di perdere nuovamente oltre il 30% in un mese. 

A quel punto c’è stato il crollo dei mercati finanziari di metà marzo, che ha causato un crollo di oltre il 54% del prezzo di BSV, che poi lentamente si è ripreso guadagnando il 40% in tre mesi e mezzo. Infine negli ultimi due giorni ha fatto registrare un ulteriore +20%. 

Certo questa enorme volatilità, molto superiore a quella di BTC, non ne aiuta l’utilizzo come valute transazionale, inoltre suggerisce una notevole speculazione in atto sui mercati crypto, che sul lungo tempo potrebbe anche finire per nuocere a questa criptovaluta. 

Tuttavia d’altra parte anche Bitcoin nei suoi primi anni di vita aveva una volatilità così pronunciata, pertanto potrebbe anche semplicemente essere nell’ordine delle cose.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.