I token ERC-20 hanno quasi raggiunto Ether
I token ERC-20 hanno quasi raggiunto Ether
Ethereum

I token ERC-20 hanno quasi raggiunto Ether

By Marco Cavicchioli - 20 Lug 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

La capitalizzazione di mercato totale di tutti i token ERC-20 ha quasi raggiunto quella di Ether (ETH). 

Lo ha rivelato il CEO di Messari, Ryan Selkis, in una recente newsletter dedicata in particolare ad Ethereum ed all’esplosione della DeFi. 

Ad oggi la capitalizzazione di mercato di ETH è di circa 26,6 miliardi di dollari, mentre la somma della capitalizzazione di mercato di tutti i token ERC-20 è salita a 25,6. 

erc 20 market cap

A far da padrone all’interno di quest’ultima è sicuramente USDT, visto che la maggior parte dei token USDT sono in formato ERC-20, e la sua capitalizzazione di mercato totale è ormai superiore a 9 miliardi di dollari. 

Ma tra i maggiori protagonisti della crescita del market cap dei token ERC-20 ci sono stati anche i token dei protocolli DeFi. 

Basti dire che ormai ci sono ben 15 token DeFi che capitalizzano almeno 100 milioni ciascuno, con Aave, MakerDAO e Compound che capitalizzano più di 400 milioni. 

Questi primi tre token DeFi per market cap sono tutti token ERC-20, così come anche tutti i primi dieci. 

Quindi ormai i token ERC-20 rappresentano quasi il 50% del valore dell’intera Blockchain di Ethereum, con ETH che si deve accontentare dell’altra metà. 

In realtà è dal crollo dei mercati finanziari di metà marzo 2020 che è avvenuto l’aggancio, dopodichè si è mantenuto relativamente costante nonostante la significativa crescita del prezzo di ETH. 

Ryan Selkis ha rivelato che la capitalizzazione di mercato totale di tutti i token presenti sulla blockchain di Ethereum ha superato i 52 miliardi di dollari, di cui il 51 % appartenente ad Ether, ed il restante 49% agli altri token ERC-20. 

Si tratta del rapporto più contenuto mai esistito nella storia di Ethereum, e la recente crescita dei token ERC-20 è dovuta in particolare ai token di Crypto.com (CRO) e Chainlink (LINK), oltre che a quello di Tether. 

Per quanto riguarda USDT si è passati da poco più di 4 miliardi ad inizio anno, agli attuali oltre 9 miliardi, quindi con un incremento superiore al 120% che l’ha portato a superare addirittura XRP e diventare la terza criptovaluta al mondo per market cap. 

Chainlink, che ormai è al nono posto assoluto in questa classifica, da inizio anno ha visto incrementare il suo prezzo da 1,82 $ agli attuali 8 $, ovvero con un incremento superiore al 340%. Il market cap è salito da poco più di 600 milioni a quasi tre miliardi di dollari. 

Per quanto riguarda Crypto.com, ovvero l’undicesima criptovaluta per capitalizzazione di mercato, il prezzo è salito da circa 0,033$ di inizio anno agli attuali 0,143$, con un incremento superiore al 330%, che ha portato il market cap da poco più di 400 milioni agli attuali 2,6 miliardi di dollari.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.