banner
Come minare Ethereum (ETH)
Come minare Ethereum (ETH)
Ethereum

Come minare Ethereum (ETH)

By Alfredo de Candia - 24 Lug 2020

Chevron down

Per capire come minare Ethereum bisogna prima avere chiaro il concetto di PoW

Le prime blockchain che uscirono e che si sono sviluppate nel corso del tempo hanno avuto tutte un comune denominatore, ossia il protocollo di consenso PoW (Proof of Work), che permette tramite un complesso calcolo fornire la prova che si è effettivamente impiegato del tempo per ottenerla e poi ricevere la ricompensa per la stessa.

Questo tipo di protocollo non solo lo ritroviamo ancora oggi sul bitcoin, ma è stato implementato su diverse blockchain ed una di queste è proprio quella di Ethereum (ETH).

Come per ogni sistema che si rispetti, chiunque può iniziare a minare questa crypto e quindi basterebbe anche con un pc di casa, ma ovviamente l’hardware non è per nulla idoneo a generare profitti, ciò comporterebbe soltanto una perdita.

Prendendo una scheda video (GPU), la NVIDIA GeForce RTX 2080 Ti da 11Gb, vediamo che è possibile recuperare circa 44 dollari al mese, sfruttando l’algoritmo Claymore. È un risultato scarso se pensiamo che il costo di questa GPU si attesta intorno ai 1400 dollari, e per pareggiare solo l’investimento iniziale servirebbero oltre 31 mesi.

Per avere un ritorno dobbiamo avere veramente molta potenza, ma ciò significa investire risorse nelle macchine. A meno che non si ha l’opportunità di livellare anche i costi della corrente, avendo uno spazio idoneo, minare Ethereum in queste condizioni non è mai profittevole.

Cosa serve e come minare Ethereum

Comunque sia per poter minare questa crypto servono principalmente 4 cose:

  • Un hardware, sia esso la nostra GPU, CPU o altro sistema;
  • Geth;
  • Ethminer per il mining della GPU o altro nel caso di altri sistemi;
  • Ed un wallet Ethereum in questo caso quello di Ethereum .

Il tutto deve essere in una cartella specifica dove bisogna avere l’eseguibile di Geth, e le cartelle del wallet e del miner e poi da questo punto bisogna operare da linea di comando per poter interagire con i vari programmi.

Quindi apriamo il “Prompt dei Comandi”, e rechiamoci nella nostra cartella premendo invio, a questo punto dobbiamo crearci un nuovo account con Geth e la linea di comando da scrivere è: geth account new. A questo punto inseriamo una nostra password.

Senza chiudere il prompt dei comandi, dobbiamo recarci nella cartella del miner ed inserire questo comando (per GPU NVIDIA): ethminer -U -F http://eth-eu.dwarfpool.com:80/ oppure (per le GPU AMD): ethminer -G -F http://eth-eu.dwarfpool.com:80/

Prima di dare l’invio del comando dobbiamo scrivere accanto a quel comando, di seguito e senza spazi, il nostro indirizzo Ethereum (ETH), poi basta premere invio ed il pc partirà ad utilizzare la risorsa, che in questo esempio sarà una nostra scheda video.

Questa attività di mining rappresenta comunque un sistema dispendioso e che rende il pc inutilizzabile.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.