banner
Samsung Blockchain Keystore, la rivoluzione mobile
Samsung Blockchain Keystore, la rivoluzione mobile
Blockchain

Samsung Blockchain Keystore, la rivoluzione mobile

By Eleonora Spagnolo - 25 Lug 2020

Chevron down

Il Samsung Blockchain Keystore è l’innovazione targata Samsung che vuole cambiare il rapporto tra tecnologia blockchain e mondo dei cellulari e degli smartphone, puntando su una maggiore sicurezza.

Lanciato con il Samsung S10, la funzionalità è stata implementata nell’altro top di gamma, il Samsung S20. 

Cos’è il Samsung Blockchain Keystore

Il Samsung Blockchain Keystore è un sistema che garantisce ai detentori di smartphone Samsung di poter maneggiare in tutta sicurezza le app e le dApp legate a blockchain e criptovalute. 

Come viene spiegato nel sito ufficiale di Samsung, compito principale del Keystore è garantire e gestire facilmente informazioni private e chiavi digitali, in tutta sicurezza. 

Affinché ciò avvenga tali chiavi non vengono mai salvate sul dispositivo o su cloud esterno.

Le criptovalute e le funzionalità supportate

Grazie al Keystore è possibile creare, memorizzare, gestire e fare il backup di una chiave privata. È possibile anche importare chiavi private già generate da applicazioni di terze parti. Questa può essere protetta attraverso un PIN obbligatorio preimpostato, con la possibilità di un’ulteriore protezione attraverso l’autenticazione delle impronte digitali.

Altra funzionalità è l’autorizzazione delle firme digitali da utilizzare con le app Android e i servizi che richiedono una chiave privata per una maggiore sicurezza durante transazioni o gli acquisti. 

Samsung Keystore, grazie a quella che viene definita Trusted User Interface (Trusted UI) garantisce lo scambio di informazioni tra le applicazioni e i consumatori in modo che che non siano accessibili o modificate da alcun malware o applicazione non autorizzata. 

Infine, permette l’abilitazione delle transazioni in criptovalute.

Inizialmente il Samsung Blockchain Keystore e il wallet supportavano solo Ethereum. Successivamente è stato aggiunto Bitcoin. Da poco si è unita anche Tron. Ultima in ordine di tempo è Stellar. Recentemente ha aggiunto anche un’integrazione con l’exchange Gemini. Grazie a questa integrazione, gli utenti potranno facilmente acquistare, comprare e vendere criptovalute usufruendo di una maggiore sicurezza. 

Infine, grazie alle SDK gli utenti potranno sviluppare dApp integrate e compatibili con il Keystore. 

Al momento la pecca di questo sistema è che supporta solo poche criptovalute. Ma non è da escludersi che presto se ne aggiungano altre disponibili all’interno del wallet. 

Certo è che Samsung punta sull’aspetto della sicurezza, che è uno dei problemi centrali che tendono ad ostacolare l’arrivo di nuovi utenti nel mondo delle criptovalute e della blockchain. Con il Keystore integrato sui top di gamma di casa Samsung, il gigante degli smartphone punta a superare questo ostacolo e ad allargare così l’utenza delle criptovalute e di chi sviluppa applicazioni basati su blockchain.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.