banner
Il prezzo di Bitcoin ed Ethereum secondo Google Trends
Il prezzo di Bitcoin ed Ethereum secondo Google Trends
Bitcoin

Il prezzo di Bitcoin ed Ethereum secondo Google Trends

By Marco Cavicchioli - 3 Ago 2020

Chevron down

Un recente video svela come la ricerca della query “Bitcoin price” su Google Trends sia stata predominante negli USA a metà dicembre 2017. 

Anzi, nelle due settimane che, a inizio dicembre 2017, hanno portato al picco massimo di sempre del prezzo di bitcoin, è stata in assoluto la query più cercata negli Stati Uniti d’America. 

Il primo Stato in cui “Bitcoin price” è diventata la query giornaliera in assoluto più cercata è stato lo Utah, il primo dicembre 2017, ma già dal 2 dicembre il dominio si era esteso anche a Colorado e Stato di Washington. 

Il primo dicembre 2017 il prezzo di bitcoin era salito oltre i 10.000$, con un guadagno superiore al 50% rispetto ad un mese prima, quando valeva 6.400$. 

Nonostante 10.000$ allora fosse il nuovo record massimo assoluto di sempre, il giorno seguente superò addirittura gli 11.000$. 

Il 3 dicembre erano già una decina gli Stati in cui questa query dominava, mentre il 4 dicembre erano diventati una ventina, con predominio assoluto su tutti gli Stati occidentali ad esclusione dell’Arizona. 

Il 5 dicembre il prezzo di bitcoin superò per la prima volta nella sua storia quota 12.000$ e gli Stati in cui la query “Bitcoin price” divenne la più cercata in quel giorno erano diventati la maggioranza. 

A partire dal 6 di dicembre il prezzo impennò ancora di più, raggiungendo in breve tempo prima i 15.000$, il 7 dicembre e poi addirittura i 18.000$ l’8 dicembre, per poi ritracciare fino a 13.500$ il 10 dicembre. 

Ma già il 10 dicembre stesso riprese a salire, e nel giro di sette giorni raggiunse il suo picco storico di circa 20.000$, il 17 dicembre 2017, con un incredibile raddoppio di valore in 17 giorni. 

Nonostante ciò, nemmeno il 17 dicembre “Bitcoin price” risultò essere la query più cercata su Google in tutti gli Stati USA, tanto che negli Stati del sud del paese (tranne la Florida), in Arizona, in Wisconsin, in alcuni stati del Midwest, in Kentucky ed in West Virginia la query più ricercata quel giorno risultò essere “Lil Pump”. 

Tuttavia, nei quattro giorni successivi “Bitcoin price” risultò essere la query più cercata anche in Arizona, in Tennessee ed in tutti gli Stati del Midwest esclusa l’Indiana. 

A quel punto, su 50 Stati, solo 15 avevano resistito al fascino di Bitcoin. 

Il 12 gennaio 2018, quando il prezzo era sceso a 13.000$, nessuno Stato aveva più come query principale Bitcoin. 

Bitcoin regina anche su Google Trends

La cosa curiosa è che, nonostante anche il prezzo delle altcoin stesse salendo molto in quel periodo (soprattutto Ethereum e Ripple), solo Bitcoin è riuscito ad entrare in questa mappa, perché le ricerche delle altre due criptovalute furono nettamente inferiori.

Se poi estendiamo il periodo di ricerca anche ai mesi successivi, si nota come mai né Ethereum né Ripple siano riusciti ad avere picchi simili. 

Anzi, per volume di ricerche su Google sono state sempre ben distanziate, tanto che nemmeno sommate assieme sono mai riuscite a raggiungere i volumi di ricerca di Bitcoin. 

Tra l’altro ciò che accadde su Google nel dicembre del 2017, per quanto riguarda Bitcoin, non è ancora mai più accaduto in seguito, nemmeno tra giugno e luglio 2019 quando, grazie all’annuncio di Libra, si verificò una nuova impennata del prezzo. 

Google e la previsione su Ethereum

Visto quindi che esiste una sorta di correlazione tra ricerche e prezzo degli asset, si potrebbe prevedere che Ethereum vada presto a 500$.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.